ITRI – Potrebbe profilarsi un caso di malasanità dietro la morte del giovane Andrea Di Mascolo, giovane di 23 anni sulla cui morte la Procura di Roma ha avviato un’indagine con l’ipotesi di reato di omicidio colposo in concorso contro ignoti.

La terribile notizia della sua morte ha sconvolto l’intera comunità di Itri, dove il ragazzo viveva con la famiglia e che aveva lasciato all’inizio del mese per sottoporsi ad un intervento chirurgico programmato a Roma per l’asportazione di una ciste benigna vicino al rene.

Le sue condizioni hanno iniziato a peggiorare nei giorni successivi all’intervento e, nonostante il trasferimento urgente al policlinico “Umberto Primo”, il giovane è scomparso alle prime luci dell’alba di mercoledì.

Come si diceva poc’anzi, la Procura di Roma ha aperto un’indagine sulla vicenda, procedendo con il sequestro della cartella clinica e ordinando un esame autoptico sul corpo del ragazzo, mentre la famiglia del ragazzo ha incaricato due legali penalisti per seguire l’inchiesta.

Nel frattempo il sindaco di Itri, Giovanni Agresti, ha espresso il proprio cordoglio per la perdita del giovane e ha deciso di sospendere alcune manifestazioni previste nel comune in segno di lutto


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteFondi accoglie bambini e ragazzi ucraini, il cuore grande dei titolari dei camping Sant’Anastasia, Le Dune e Settebello
Articolo successivoAltro pomeriggio da incubo sulla Pontina: incidente fra 3 mezzi e quasi 10 chilometri di code verso Latina