LATINA – Padel al chiuso o sotto un tendone aperto, non è possibile anche se si ha la tessera agonistica ma non si partecipa a gare di interesse nazionale. C’è grande confusione per quel che riguarda l’attività sportiva di tante discipline. Tra queste anche e soprattutto uno sport come il Padel che tanti appassionati ha in provincia di Latina e in tutta Italia.

Il Padel, come il tennis, non essendo uno sport di contatto è ancora possibile praticarlo anche in forma amatoriale o ludica/sportivo dilettantistico ma solo ed esclusivamente all’aperto, infatti il dipartimento per lo Sport del Ministero dell’Interno al punto numero 15 delle Faq al Dpcm del 24 ottobre recita testualmente: Il tennis e padel, non rientrando nelle categorie degli sport di contatto, potranno continuare solo in centri e circoli sportivi all’aperto, previo rispetto dei protocolli di sicurezza.

Mentre per quel che riguarda il punto numero 22, ovvero se sia possibile svolgere attività in un circolo sportivo all’interno di un tendone tensostatico con aperture laterali o campi con coperture pressostatiche? Può essere considerata “attività sportiva all’aperto”? Le faq del ministero recitano: ai fini delle disposizioni del DPCM, il pallone tensostatico o campi con coperture pressostatiche sono da equipararsi ad un locale al chiuso.

Infine il chiarimento che mette a tacere ogni velleità da parte di chi attraverso un tesseramento agonistico pensava di poter aggirare la norma. Infatti il punto 12 dell faq sembrerebbe lasciare aperto uno spiraglio quando si domanda se gli atleti e altri operatori coinvolti in attività a livello federale possono continuare ad allenarsi? Coloro – recita la risposta de ministero –  che svolgono attività sportiva di interesse nazionale potranno continuare anche gli allenamenti, sempre a porte chiuse, come previsto dall’art. 1, comma 9, lettera e) del DPCM.

Ma cosa si intende per intende per eventi e competizioni riconosciuti di interesse nazionale?

Tutti i confronti competitivi fra due o più atleti, inseriti nel calendario agonistico, quali gare nazionali, dal CONI, dal CIP, dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate o Enti di promozione sportiva, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, alla presenza di tecnici sportivi e di ufficiali di gara abilitati, nel rispetto del Protocollo di contrasto al COVID-19 adottato per la specifica disciplina sportiva.

Dunque, inutile tesserarsi agonisticamente se poi gli allenamenti al coperto sui campi da padel non sono finalizzati alla partecipazione a tali eventi.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.