Pallanuoto serie A1, la Pro Recco vince facilmente ad Anzio

31

La Pro Recco vince anche ad Anzio per 8-22 e continua la corsa solitaria in classifica, frutto di sette vittorie in altrettante gare di campionato.
Lo fa con una formazione sperimentale perché tra infortuni, influenza e turnover, mister Sukno lascia a Recco otto “big”: Del Lungo, Aicardi, Figlioli, Younger, Zalanki, Fondelli, Presciutti ed Echenique. Il tecnico croato schiera una formazione giovanissima (23,2 anni l’età media) con ben cinque ragazzi del vivaio nei dodici in distinta; tra loro anche il 2006 Giovanni Battista Mangiante, nipote dell’ex recchelino Andrea, oggi all’esordio con gol in serie A1. La scena se la prendono però Iocchi Gratta, autore di sette reti, e Velotto, a segno sei volte. Per i campioni d’Italia appuntamento in vasca mercoledì, alle 15, contro l’Ortigia a Punta Sant’Anna.
ANZIO WATERPOLIS-PRO RECCO 8-22
ANZIO WATERPOLIS: S. Santini, N. Fratarcangeli, R. Pelicaric 2, Dello Iacono, D. Caponero 1, A. Goreta 1, G. Barberini 2, N. Cuccovillo, F. Lapenna 1, Musco, E. Koprcina 1, D. Presciutti, E. Leoni. All. Tofani
PRO RECCO: R. Girasole, F. Di Fulvio 2, E. Marini 2, G. Rossi, G.B. Mangiante 1, L. Pennafort, G. Cannella 3, M. Iocchi Gratta 7, A. Velotto 6, L. Loncar, B. Hallock 1, T. Negri. All. Sukno
Arbitri: Frauenfelder e Romolini
Parziali: 1-4, 2-6, 3-3, 2-9.
Uscito per limite di falli Caponero (A) nel quarto tempo.
Superiorità numeriche: Anzio 1/6 e Recco 2/7 + 3 rigori.
Negri in porta per la Pro Recco.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteBasket serie A2, Cantù di Meo Sacchetti vince sul campo di Latina e mantiene il primato in classifica
Articolo successivoBasket serie B femminile, alla Bull Latina il derby con la Virtus Aprilia
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.