Proseguono i controlli dei Green pass: sanzioni sia a Pisa che a Livorno

Ad effettuare le verifiche sono i Carabinieri del NAS

129

LIVORNO – Prosegue la campagna di controllo da parte dei Carabinieri NAS sul rispetto dell’obbligo del green
pass per l’accesso a determinate categorie di attività e servizi, rivolgendo le verifiche anche all’obbligo del possesso per i lavoratori, introdotto dallo scorso 15 ottobre. Ad ora, a livello nazionale, sono state ispezionate oltre 12 mila attività ed esercizi, contestando 778 violazioni all’obbligo del green pass.

Tra le varie sanzioni notificate, due riguardano da vicino la realtà toscana. Nel primo caso, i Carabinieri hanno sanzionato il titolare di una sala scommesse di Livorno per aver consentito a due clienti di accedere al locale ed utilizzare le apparecchiature nonostante fossero sprovvisti della certificazione verde.

Ulteriore sanzione, indirizzata ad una farmacia in provincia di Pisa, ha invece riguardato l’omissione dei prezzi calmierati sui test antigenici rapidi effettuati in favore di cittadini di età uguale o maggiore di anni 18, attuando tariffe pari a 22,00 euro anzichè dei 15,00 euro. Più nel dettaglio, sono stati accertati l’esecuzione di 22 test rapidi, di cui 19 a tariffa non calmierata.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteVladimir Luxuria a Livorno per le iniziative antiviolenza del 25 novembre. Pausa pranzo da Melafumo
Articolo successivoLatina, estorcono denaro a due affittuari extracomunitari: arrestate tre donne nell’ambito dell’operazione Blackmail
Livornese classe ‘99, mesi fa ho coronato il mio sogno diventando giornalista pubblicista. Ho già collaborato con diverse testate occupandomi di sport, la mia prima passione. Nel tempo libero amo leggere, informarmi e viaggiare.