Ricordi del primo torneo al mondo di beach handball sulla spiaggia di Sant’Antonio a Ponza.

29

Formidabile quel luglio del 1992. Franco Schiano e Antonio Viola hanno organizzato il primo torneo ufficiale al mondo di beach handball sulla spiaggia di Sant’Antonio a Ponza, in confronti in notturna davanti a un folto pubblico incuriosito. Poi la volta di Calanave a Ventotene e Serapo a Gaeta.
Adesso questa disciplina sportiva potrebbe essere inserita, in via sperimentale, alle Olimpiadi di Parigi 2024. Ne ha fatta di strada. Parte tutto nel 1990 quando il presidente della Commissione Propaganda del Coni, Gianfranco Briani, lancia l’idea di adattare tutte le discipline sportive indoor all’ambiente della spiaggia.
In occasione del trofeo delle Regioni di Misano Adriatico viene organizzata una prova di questo nuovo sport, la pallamano da spiaggia, con un gruppo di ragazzini della US Mordano e Pall. Cologne.
Franco Schiano e Antonio Viola, rispettivamente presidente ed allenatore del Gaeta Handaball, 84 si mettono al lavoro alacremente con la solita passione per andare avanti.
A Ponza, Franco incontra il vecchio amico Gianni Buttarelli – presidente della SS Lazio – insieme decidono di organizzare un torneo di pallamano ad alto livello proprio sull’isola. In meno di dieci giorni i due coinvolgono Gianfranco Briani ed Emanuele Testa che procurano la bozza di regolamento, si affidano agli arbitri Masi e Di Piero per le regole di gioco, contattano il Polyot – squadra russa – la Roma Popolinier e SS Lazio, attraverso il dinamico Antonio Viola ricevono l’adesione delle società Ciampino, HC Fondi e Gaeta 84. Nasce un nuovo sport, la pallamano sulla spiaggia: handball beach.
Il bellissimo ed entusiasmante torneo del 1992 ha fatto epoca. “Il primo torneo di beach si svolse a S. Antonio di Ponza nel settembre 1992” (da Wikipedia).
Grandissimo successo, quindi, nella prima uscita mondiale del nuovo sport handball beach grazie a Gianni Buttarelli ed alla sua squadra di amici che hanno coinvolto le amministrazioni comunali di Ponza e Ventotene, oltre alla Federazione Italiana Giuoco Handball.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.




Articolo precedenteFormia. Molo Vespucci, iniziati i lavori per l’adeguamento degli ormeggi delle navi traghetto per le isole pontine
Articolo successivoUna frazione di Latina mai nata: Borgo Tagliamento.
Paolo Iannuccelli
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.