Rinnovo gestione del Caprilli: “Un’altra nuova apertura”

Schema di partenariato pubblico-privato in vista per il prossimo bando tra Comune e Sistema Cavallo

214

LIVORNO – Amministrazione e Sistema Cavallo provano a fare squadra dopo due anni di gestione ed i numeri positivi. Lo schema proposto è il partenariato: collaborazione tra pubblico e privato, con Livorno e il Caprilli come esempio positivo a livello nazionale in quanto a progettualità e risultati di fronte alla crisi del settore ippico a livello nazionale alle prese con cali delle presenze, calendari imposti e problematiche territoriali. Il riappropriarsi di un luogo attrattivo, di aggregazione per i giovani livornesi nelle serate estive, da sempre punto forte del nostro ippodromo, per quanto riguarda le note espresse dall’amministrazione Salvetti: “Un luogo già fondamentale della città a cui abbiamo ridato vita come alle Terme del Corallo e agli Hangar Creativi, il partenariato pubblico – privato è lo schema base per dare alla struttura un assetto definitivo”.

A ottobre il progetto di rinnovo è stato depositato da Sistema Cavallo, adesso ci sono 90 giorni per la concorrenza per eguagliare o superare l’offerta, “il tutto tramite un meccanismo di bando attuativo certificato a livello nazionale” ci tiene a precisare il sindaco che continua: “L’attività serale ed estiva è il punto forte del nostro ippodromo e proprio per queste ragioni, con i livornesi che durante l’estate di giorno se ne vanno al mare, l’illuminazione è stato il problema più complesso da risolvere, con un 1,9 milioni di euro di spesa per colpa di altre amministrazioni che hanno abbandonato questa struttura con una volontà ben precisa e una precisione scientifica nel farlo”.

Trentatré ippodromi per Sistema Cavallo sul territorio nazionale, Livorno come esempio per le linee guida per la nuova convenzione della società con il Ministero a Roma, dichiara il rappresentante della società: “Questi anni a Livorno hanno portato un valore aggiunto all’ippica nazionale, Livorno è stata valutata per quello che è stato fatto, abbiamo cercato di valorizzare al massimo il valore storico del Caprilli, con soldi spesi per qualificazione e ri-qualificazione in vista del futuro per una “nuova apertura” con il prossimo contratto.

Il numero di spettatori e l’impianto mobile di illuminazione sono i punti forti di questa struttura – continua – e questi due anni che sono stati un’esperienza utile per risolvere tematiche pubbliche di relazione con la direzione generale del Ministero”. Sistema Cavallo fa fuori anche i numeri della gestione con 23 giornate, 132 corse, 915 cavalli, un montepremi di un milione e 50 mila euro e una media di 4 mila spettatori a giornata per il 2022 e 33 giornate, 15 giornate con la riunione estiva, un montepremi di un milione e 130 mila euro e 3500 spettatori di media per il 2023. Quattro sono invece i milioni investiti per gli interventi strutturali in sinergia con il Comune di Livorno e 10 milioni di proposta di investimenti per il futuro, lavori futuri la cui tempistica purtroppo non precisata, sottolineano le fonti, potrebbero durare anche molti anni, forse più di dieci, nella lunga prospettiva. Lunga prospettiva che concerne anche l’impatto della struttura sul territorio della città di Livorno, il suo lungomare e i terreni adiacenti: “Già finanziati a livello ministeriale i lavori per i terreni adiacenti all’Accademia – interviene Salvetti sollecitato sul tema – c’è la Cittadella dello Sport con il Palamacchia che vedrà la facciata lato gradinata a breve ristrutturata e il parco della Ceschina per il quale siamo a lavoro con ritardo per il crollo del tetto del Torrino che ci ha costretto ad una nuova valutazione con la Soprintendenza alle Belle Arti e per un progetto di parco urbano stilato dalla passata amministrazione da cambiare totalmente a nostro avviso. Il Caprilli – conclude il sindaco – rappresenta un gioiello all’interno di questo complesso”. L’ultima battuta di Salvetti sulla polemica degli eventi e sul taglio dei nastri: “Fare qualcosa riteniamo che sia la scelta giusta per quanto riguarda le opere pubbliche, la stessa cosa per quanto riguarda il Caprilli, le cui serate rappresentano spettacolo e spazio di aggregazione al di là delle corse e della competizione”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.