TERRACINA – La Polizia di Stato di Terracina, nei giorni scorsi, ha dato esecuzione all’Ordinanza di collocamento in comunità a carico di un 17enne originario della città di Fondi, emessa dal G.I.P. del Tribunale per i Minorenni di Roma su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Roma.

Il minore, già noto alle Forze dell’Ordine in quanto gravato da precedenti di polizia, deve rispondere del reato di furto aggravato consumato in Terracina ai danni di un negozio del centro.

I fatti erano avvenuti lo scorso mese di novembre, quando il giovane, in orario notturno dopo avere trascorso il sabato sera in Terracina, aveva frantumato la vetrata di un negozio di calzature ed aveva asportato il registratore di cassa.

Le indagini, approntate dell’immediatezza dei fatti dalla Squadra Anticrimine, sono state condotte attraverso l’analisi dei filmati estratti dai circuiti di videosorveglianza pubblici e privati oltre che dalle risultanze del sopralluogo di polizia scientifica dal quale erano emersi rilevanti indizi di reità a carico del minorenne.

All’esito delle prime investigazioni condotte dal personale del Commissariato di P.S. di Terracina, dirette e coordinate dalla Procura minori di Roma, l’Ufficio di Procura – in considerazione delle sussistenti esigenze cautelari aveva richiesto al gip la misura cautelare personale.

Il gip del Tribunale per i minorenni di Roma ravvisando il concreto pericolo che l’indagato potesse commettere reati della stessa specie, desumibile dalla particolare gravità del fatto, dalle modalità della condotta criminosa, nonché dalla circostanza che trattasi di soggetto già condannato per fatti analoghi e già sottoposto a due misure cautelari, ha disposto la Misura cautelare a suo carico.

Dopo le formalità di rito l’indagato è stato condotto presso la Comunità individuata dal Centro di Giustizia minorile ove permarrà a disposizione dell’Autorità giudiziaria procedente.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteChoc in provincia: violenta la nipote 12enne mentre i fratellini dormivano. 35enne finisce ai domiciliari
Articolo successivoPonza in seria difficoltà per la mancanza di adeguati collegamenti con il porto di Formia nel periodo invernale