Sicurezza nei quartieri a rischio, arriva il Controllo di Vicinato

Il progetto di cittadinanza attiva è illustrato dal sindaco e dalle forze dell'ordine

88


LIVORNO – Il progetto di vicinanza dello Staff Città Sicura del Comune di Livorno partirà dai quartieri Shanghai e Coteto per poi estendersi ai quartieri che ne faranno richiesta. “Partecipare e essere presenti sono le parole d’ordine, il coinvolgimento dei cittadini per il controllo del territorio sono un obiettivo del nostro mandato” queste le parole del sindaco Luca Salvetti “partendo dall’esperienza di Coteto del 2019 diamo corpo alla volontà dei cittadini che diventano soggetti attivi e proattivi per essere un’antenna in più in collaborazione con le forze dell’ordine, Livorno” conclude “sarà una delle prime città italiane ad avviare questo metodo”. Sia il sindaco che le forze dell’ordine in sede di presentazione sottolineano come il Controllo di Vicinato sia un sistema ben lungi dall’essere definito una ronda di quartiere o un servizio di vigilanza finalizzato all’azione e all’arresto, semmai deve essere un deterrente per i malintenzionati e un collante per creare una rete di collaborazione tra i cittadini e le forze dell’ordine che saranno subito allertate tramite segnalazione di eventuali criticità. Segnalazione e supporto, niente divise e un “ritorno all’antico, a quello che facevano i nostri nonni”, spingere i cittadini ad aiutarsi tra di loro. Vengono citati vari esempi, prendere il numero di targa di auto sospette, chiedere cosa sta accadendo alle persone in difficoltà, segnalare episodi di disordine, cani che abbaiano, macchine parcheggiate in maniera stana etc, “perché per quanto le forze dell’ordine siano presenti non possono essere dappertutto” spiega ancora il sindaco. Le zone presidiate dal Controllo di Vicinato saranno segnalate da un apposito cartello personalizzato che ne segnalerà la presenza dall’inizio alla fine dell’area. Tale area potrà sorgere in una piazza, in una strada, in un parcheggio di un centro commerciale, ovunque insomma, e la segnalazione cartellonistica servirà come deterrente per i delinquenti, la microcriminalità, i ladri e gli spacciatori. I cittadini che vorranno fare parte del progetto potranno fare richiesta all’indirizzo mail controllodivicinato@comune.livorno.it . Il personale sarà preparato tramite corsi di formazione per effettuare segnalazioni corrette alle forze dell’ordine e i gruppi che verranno a crearsi dovranno avere un rappresentante che servirà a coordinare le operazioni e a fare da interfaccia. Alla presentazione del progetto erano presenti oltre al sindaco i comandi dei Vigili Urbani, dei Carabinieri, della Polizia e della Guardia di Finanza.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.