PONTINIA – Si trovavano entrambi nei pressi del canale Cicerchia, nella zona compresa tra Fogliano e Borgo Grappa, quando uno dei due sparò al cane dell’altro e il padrone, per tutta risposta, esplose alcuni colpi ferendo l’altro cacciatore alla gamba.

Dopo esser stato messo agli arresti domiciliari, si è tenuta ieri mattina presso il Tribunale di Latina l’udienza preliminare che vedeva imputato il 60enne di Pontinia, accusato di aver sparato col proprio fucile ad un cacciatore durante una battuta lo scorso 23 dicembre.

L’uomo ha scelto di patteggiare la pena, per cui il giudice lo ha condannato a tre anni e un mese di carcere.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.