Top Volley Cisterna : prosegue la striscia negativa, nulla da fare neanche a Trento, è l’anno più nero per il volley pontino

11

L’Itas Trentino sconfigge per 3-1 (24-26, 26-24, 25-20, 25-18) la Top Volley Cisterna nell’anticipo dell’ottava giornata di ritorno del campionato di SuperLega 2020/2021. La formazione laziale entra in campo determinata e si aggiudica il primo set ai vantaggi. Grande lotta anche nel secondo parziale, vinto da Trento, che poi si impone nei due successivi complice anche il crollo avversario. La formazione di coach Lorenzetti si porta dunque a casa altri tre punti, mentre Cisterna rimane ultima in classifica a quota 5 punti. Di seguito la cronaca della partita.

Avvio piuttosto equilibrato, con Cisterna che risponde punto a punto ai padroni di casa (8-8). La formazione ospite trova poi un bel break (16-19), Lorenzetti chiama time-out e Trento si riporta subito sotto (18-19). Cisterna riesce a rimanere avanti (21-22), ma prima Nimir e poi Lucarelli annullano i due set-point avversari rimandando tutto ai vantaggi (24-24). Cisterna rimane lucida e si aggiudica il set con un’alzata-salvataggio di Sabbi ben chiusa da Krick (24-26). La lotta prosegue nella seconda frazione, con Cisterna che passa avanti (5-7) e si mantiene in vantaggio (10-11). Trento trova la parità sul 17-17, per poi passare in vantaggio nel finale (22-20). Cisterna però non molla e ristabilisce la parità (23-23), salvo poi cedere ai vantaggi (26-24).

Cisterna inizia bene anche il terzo parziale (5-7), ma questa volta Trento trova velocemente la parità con un ottimo gioco al centro (10-10). La lotta prosegue punto a punto (17-17), ma nel finale sono i padroni di casa a portarsi avanti (21-19) e allungare fino al conclusivo 25-20. Gli uomini di Lorenzetti partono forte nel quarto set (7-4), con Cisterna che fatica ad avvicinarsi grazie anche all’ottimo servizio trentino (12-8). Cisterna perde di convinzione e Trento ne approfitta per allungare (18-12). Un ace di Michieletto scrive la parole fine al set sul punteggio di 25-18 che regala la vittoria del match a Trento.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.




Articolo precedenteSiamo in Zona Arancione. Che Cosa Succede ?
Articolo successivoL’ assurda tragedia nella casa di riposo di Lanuvio, ecco i nomi delle vittime
Paolo Iannuccelli
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.