Volley serie B girone G, Hydra sconfitta fuori casa al tie-break

199

foto-hydra
TYA MARIGLIANO VOLLEY – CIS RETI TLC HYDRA VOLLEY LATINA = 3-2
(25-21; 25-23; 18-25; 19-25; 15-12)

MARIGLIANO: Rumiano 10, Di Giorgio 3, Ruggiero 6, Calabrese 18,
Pellegrino, Libraro 1, Palumbo, Di Santi 22, Picariello 9, Conforti (L).
n.e. Ciollaro, Di Nunzio, Pecoraro. 1° all. Bracciano.
HYDRA VOLLEY: Quartarone 5, Testagrossa 13, De Luca 40, Di Coste 5,
Ranieri Tenti 3, De Fabritiis 12, Bacca 9, Rossi, Sorgente (L). n.e.
Gallani, Catania. 1° all. Gatto, 2° all. Schivo.
Arbitri:Papapietro, Chiechi.
Hydra: Bv 4, Bs 11, M 17
Marigliano: Bv 3, Bs 10, M 6
Durata set: ’27; ‘29; ’25; ’24, ‘17.

LATINA – Nella prima trasferta campana la Cis Hydra Volley Latina cade, sconfitta al tie-break da una gagliarda Tya Marigliano, che tra le mura amiche del PalaNapolitano fa valere il fattore campo e, sospinta da un pubblico caloroso, provoca un dispiacere agli uomini di coach Gatto, che comunque hanno avuto l’orgoglio e la forza di risalire nel match, dopo essere stati sotto 0-2. Purtroppo non sono bastati i 40 punti di un De Luca scatenato e imprendibile a fare in modo di portare a casa la vittoria, ma come anticipato nella vigilia del match, questo incontro nascondeva diverse insidie che alla fine sono state confermate. Forte equilibrio in avvio con le squadre che rispettavano i cambi palla e facevano girare i partenopei sopra di uno, 8-7, vantaggio che veniva mantenuto anche nella sosta successiva, fino ad un break importante operato dalla Tya che si portava sul 21-16. Gatto cambiava qualcosa in banda ma Marigliano era brava a non cedere terreno e chiudere sul 25-21. Nel set successivo invece è l’Hydra che mette giù qualche pallone in più, soprattutto con De Luca e Bacca, sopra 8-6 al time out tecnico. Al rientro Marigliano è più precisa in alcuni frangenti cosa che la proietta verso la sosta successiva sopra 16-14 con un Di Santi in evidenza. La sosta ha un effetto salutare sui ragazzi pontini che però, pur avvicinandosi ai loro avversari fino ad arrivare a ridosso, non riescono a dare l’accelerata decisiva per la conquista del set che invece va nuovamente alla Tya che si impone 25-23. Con la rabbia accumulata per il doppio svantaggio, la Cis Hydra inizia con il piglio giusto il terzo parziale, giocando con assoluta determinazione e precisione, girando sopra in entrambe le soste tecniche, 8-6 e 16-13. Al rientro della seconda pausa, gli uomini di Gatto mettono la freccia e scappano via, operando dei break importanti e portandosi su un terreno più tranquillo, visto il vantaggio accumulato, 21-14 che è il preludio alla conquista del set che avviene sul 25-18. La Cis ora sembra intenzionata più che mai a pareggiare almeno i conti e giocarsi tutto nel quinto set, cosa che avviene grazie ad una cattiveria sportiva che tutti i ragazzi mettono sul terreno di gioco. Subito 8-3 per gli uomini di Gatto che continuano sulla stessa falsa riga anche in seguito, che con un De Luca sempre imperioso, coadiuvato da De Fabritiis e il muro di Testagrossa, allungano sempre più, andando sul 16-10 e 21-15.
Marigliano sembra gettare le armi per il momento e puntare tutto sul tie-break, infatti senza altri sussulti particolari, la Cis Hydra va a pareggiare i conti e vincere il set sul 25-19. Tie-break che dopo un certo equilibrio vede la Tya fare il break e andare al cambio campo sull’8-6. Il vantaggio continua anche negli scambi successivi, ma un altro break campano fa allungare Marigliano sul 12-9 ed è su questo vantaggio che gli uomini di Bracciano conquistano il match sul 15-12.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.