Zuliani (PD): “Accordo con Lbc, deciderà il Partito. Moscardelli? E’ soltanto un militante”

347
Nicoletta Zuliani, Consigliera Comunale Pd

LATINA – Nicoletta Zuliani è alla seconda esperienza fra i banchi del Pd in Consiglio comunale. Insegna inglese al Liceo Manzoni ed è certamente un nome di spicco nella galassia dem.

Nicoletta Zuliani, ammettiamolo pure, la geografia del Pd apparirebbe complessa persino ad uno specialista di carte geografiche. Lei come si colloca?

Io mi definirei una democratica Doc, perché non provengo da nessuna altra esperienza politica precedente. Ho risposto, come molti altri, all’appello che lanciò Walter Veltroni nel 2007 alla società civile e da allora è cominciato il mio percorso politico. Mi sono ritrovata nei valori del Pd e nel manifesto fondativo.

Se lei fosse un medico, che diagnosi farebbe al Pd provinciale?

Beh, pensiamo alle ultime analisi e cioè alle elezioni provinciali appena celebrate: il Pd ha espresso due posizioni diverse. Coletta rappresentava il profilo civico che la Direzione provinciale del Pd aveva espresso come opportunità per ricostruire il partito su basi riformiste. Una posizione, poi, che qualcuno ha cercato di ribaltare senza convocare gli organismi deputati. Una scelta che Enrico Forte ed io, insieme a tantissimi altri amministratori non abbiamo condiviso.

In effetti lei ed il Consigliere Forte avete votato Damiano Coletta per la guida di Via Costa, mentre dovreste fargli l’opposizione in Comune. Non lo trova un atteggiamento contraddittorio?

Il Pd fa coerentemente l’opposizione a Coletta, tant’è che io voterò contro il bilancio consuntivo. L’occasione delle provinciali, però, era ribadire il nostro dissenso sull’alleanza Pd- Forza Italia che poi ha portato all’elezione del Sindaco di Pontinia. In questa provincia FI ha un nome e cognome, che è quello di Claudio Fazzone, una figura responsabile di danni irreparabili per il nostro territorio.

Stamani su “Latina Oggi” Claudio Moscardelli fa un’intervista che sembra voler dare le carte all’interno del Pd. Lei cosa ne pensa?

Attualmente Moscardelli non riveste alcun ruolo, è un libero cittadino. Un militante del Pd, come molti altri. Il partito le sue decisioni le prende all’interno degli organismi deputati.

Fra due anni e mezzo si vota, qui a Latina. Il Pd è pronto alle urne?

Io credo che il problema principale del Pd è capire chi rappresenta. Se cerchiamo soltanto alleanze che passino sopra le teste dei nostri elettori soltanto per vincere, è evidente che continueremo a spaccare il partito.

Cosa le dicono i suoi elettori?

Rispetto alle ultime scelte, per esempio, mi hanno sostenuto. Ho ricevuto tantissimi messaggi di sostegno e solidarietà.

Come sta amministrando Coletta?

Le dico solo questo, che l’amministrazione non risponde ai bisogni primari.

Il Pd nazionale sarà certamente all’opposizione di questo governo giallo- verde. Che ruolo può giocare Renzi?

Renzi non è che può giocarselo il suo ruolo, lo gioca e basta e sposta consenso ogni volta che esprime le sue opinioni. Il partito deve valorizzare sempre più i suoi organismi per sconfiggere i personalismi.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.