Franco Lauro non è più tra noi. E’ stato un eccellente  giornalista, conduttore televisivo e telecronista sportivo. Lo ricordiamo così: “Basile da Ruvo di Pugliaaaaa”, quando il giocatore realizzava in maglia azzurra rendendo famoso il suo paese,  “ecco la linea della carità”, riferendosi ai tiri liberi , “triplaaaaaa” al momento della realizzazione dall’arco dei tre punti. Il suo colorito linguaggio ha segnato un’epoca, quella d’oro del basket italiano e capitolino. Era generoso, cercava di aiutare chi cercava squadra. Franco era vicino a chi stava attraversando momenti difficili come Peppino Cellini, lo storico tifoso della Virtus Bologna poi diventato giornalista sportivo di cesti felsinei.

Era nato nel basket, sport che amava. A Latina lo conoscevano i tanti, era solito frequentare il Circeo quando Giangi Superti organizzava un torneo di tennis per giornalisti. Il suo era un modo pittoresco e coinvolgente di commentare le partite, riusciva a farle vivere intensamente ai telespettatori, allora milioni.

Esperto ed appassionato di calcio e basket, Lauro prima di entrare in RAI, ha lavorato al Corriere dello Sport grazie all’intuito di Mario Arceri, in radio e tv private romane.  Per due anni è lo speaker ufficiale del Palazzo dello Sport all’Eur, commentando le gesta del Banco di Roma tricolore ed europeo. Franco è entrato in Rai all’inizio del 1984: in 28 anni ha commentato 8 Olimpiadi estive ed una invernale (Torino 2006), 6 edizioni dei Mondiali di calcio, e altrettante degli Europei, 12 Europei di basket, 3 Mondiali di basket, i Goodwill Games del 1990 a Seattle, varie edizioni dei Giochi del Mediterraneo e Universiadi.

Addio Franco, ci mancherai !


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.