Ancora più bello, il sequel di Sul più bello per giovani e giovanissimi, dal sedici settembre al cinema

24

Titolo: Ancora più bello

Regia: Claudio Norza

Soggetto: Roberto Proia

Sceneggiatura: Roberto Proia, Michela Straniero

Produzione Paese: Italia, 2021

Cast: Ludovica Francesconi, Giancarlo Commare, Gaja Masciale, Jozef Gjura, Riccardo Niceforo, Jenny De Nucci, Giuseppe Futia, Diego Giangrasso, […]

Sono passati esattamente dodici mesi e proprio sul più bello, la relazione tra Marta (Ludovica Francesconi) e Arturo (Giuseppe Maggio, protagonista del precedente film Sul più bello) è finita. In amore gli opposti si attraggono ma alla fine si lasciano si ripete Marta, che giura a se stessa di voler rimanere da sola ancora per un po’, continuando a convivere con ottimismo con la malattia che da sempre l’accompagna.  Ma quando incontra Gabriele, “Gabri” (Giancarlo Commare), un giovane disegnatore talentuoso e premuroso ma insicuro di sé, Marta riconosce che potrebbe essere lui l’anima gemella che ha sempre cercato. Ma prima di farsi coinvolgere del tutto in una nuova avventura amorosa, è sempre meglio aver chiuso definitivamente con quella precedente. Approfittando di un temporaneo trasferimento di Gabriele a Parigi, Marta cerca di chiarirsi le idee. Gabriele si trasferisce in Francia. Avremo una relazione a distanza, come tante altre coppie! – confessa ai suoi due amici coinquilini, Federica (Gaja Masciale) e Jacopo (Jozef Gjura). Mentre ormai è sempre più convinta di consolidare la relazione con Gabriele, il ragazzo in preda alla gelosia commette un errore imperdonabile, preludio di una separazione. Quando tutto sembra volgere per il peggio, Marta però riceve una telefonata dall’ospedale: c’è un donatore di polmoni. La gioia è tanta ma ammonisce Federica e Jacopo: Stanno arrivando i polmoni per me, vi proibisco di avvertire Gabriele!

Ancora più bello è un film sentimentale per giovani che conserva il tono dramedy leggero e dissacrante del primo film, e garantisce un divertimento a tutto tondo e molti spunti di riflessione tant’è che Roberto Proia, autore del soggetto e co-sceneggiatore, dichiara: …  abbiamo affiancato a quella della protagonista, Marta, anche le storie e il punto di vista degli altri personaggi. Gli amici di sempre, Federica e Jacopo, ma anche Giacomo e la nuova arrivata, Rebecca. Abbiamo così avuto la possibilità di raccontare dilemmi e temi caldi della contemporaneità, veicolando ancora una volta messaggi importanti soprattutto per un pubblico giovane che questi problemi li vive sulla propria pelle ogni giorno, dal bullismo e cyber bullismo al mobbing e le molestie sul lavoro, alla gelosia, alla difficoltà di comunicazione quando si vive una relazione a distanza, la gestione della malattia”.

Marta sembra essere l’Amélie del magnifico e originale film francese Il favoloso mondo di Amélie (2001) di Jean-Pierre Jeunet, tant’è che fisicamente e nel modo di essere le due eroine si assomigliano. Marta, infatti, deve affrontare tante peripezie che cerca di superare con naturalezza e ottimismo: incontri e separazioni, incertezze e scelte, e poi il caso che interviene e come sempre fa la sua parte sia nel bene che nel male.

Alla 78^ Mostra Internazionale D’arte Cinematografica di Venezia 2021, nell’ambito dell’iniziativa ideata e promossa dal magazine Manintown New Generation Awards, Giancarlo Commare e Ludovica Francesconi  hanno ricevuto il premio rispettivamente di Miglior attore rivelazione e di Miglior attrice rivelazione.

Dopo Sul più bello (2020) di Alice Filippi, seguiranno al cinema Ancora più bello dal 16 settembre 2021 e dal 14 febbraio 2022 Sempre più bello che sarà diretto da Claudio Norza, regista televisivo della Rai.

Francesco Giuliano


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.




Articolo precedenteSi spegne ad appena 61 anni Stefano Cataldo, ex assessore della giunta 5 stelle di Nettuno.
Articolo successivoSabaudia. Opere di urbanizzazione a Borgo San Donato e Borgo Vodice, approvato il progetto definitivo
Giuliano Francesco, siciliano d’origine ma latinense d’adozione, ha una laurea magistrale in Chimica conseguita all’Università di Catania dopo la maturità classica presso il Liceo Gorgia di Lentini. Già docente di Chimica e Tecnologie Chimiche negli istituti statali, Supervisore di tirocinio e docente a contratto di Didattica della chimica presso la SSIS dell’Università RomaTre, cogliendo i “difetti” della scuola italiana, si fa fautore della Terza cultura, movimento internazionale che tende ad unificare la cultura umanistica con quella scientifica. È autore di diversi romanzi: I sassi di Kasmenai (Ed. Il foglio,2008), Come fumo nell’aria (Prospettiva ed.,2010), Il cercatore di tramonti (Ed. Il foglio,2011), L’intrepido alchimista (romanzo storico - Sensoinverso ed.,2014), Sulle ali dell’immaginazione (NarrativAracne, 2016, per il quale ottiene il Premio Internazionale Magna Grecia 2017), La ricerca (NarrativAracne – ContempoRagni,2018), Sul sentiero dell’origano selvatico (NarrativAracne – Ragno Riflesso, 2020). È anche autore di libri di poesie: M’accorsi d’amarti (2014), Quando bellezza m’appare (2015), Ragione e Sentimento (2016), Voglio lasciare traccia (2017), Tra albori e crepuscoli (2018), Parlar vorrei con te (2019), Migra il pensiero mio (2020), selezionati ed editi tutti dalla Libreria Editrice Urso. Pubblica recensioni di film e articoli scientifici in riviste cartacee CnS-La Chimica nella Scuola (SCI), in la Chimica e l’Industria (SCI) e in Scienze e Ricerche (A. I. L.). Membro del Comitato Scientifico del Primo Premio Nazionale di Editoria Universitaria, è anche componente della Giuria di Sala del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2018 e 2019/Giacarlo Dosi. Ha ricevuto il Premio Internazionale Magna Grecia 2017 (Letteratura scientifica) per il romanzo Sulle ali dell’immaginazione, Aracne – NarrativAracne (2016).