Armiamoci e…. Facciamo Cultura !

82

“Armiamoci e…” facciamo cultura! Bisogna ringraziare e lodare le associazioni combattentistiche oggi a Latina per essere promotrici di iniziative culturali intorno al valore del Milite Ignoto e del suo centenario! Un polo culturale, certamente un “polino”, quello della Casa del Combattente, dei reduci e mutilati di guerra; così come il Circolo Cittadino “Sante Palumbo”.
È così purtroppo per la Cultura, le tante associazioni culturali (oltre 200 sembrano essere le realtà); i diversi operatori sono “mutilati” anche loro a Latina, senza spazi specifici, costretti a mendicare sale e salette agli ex militari in pensione (o a pagare l’affitto al Circolo generalmente) e almeno agli ex militari o ai reduci alla pensione han lasciato un luogo dove liberare il loro tempo!
Naturalmente la mia ironia tende a sottolineare un immenso bisogno di spazi che non tutti hanno avuto modo di godere in questi ultimi venti anni almeno! Chi scrive ha inventato un museo diffuso negli spazi di diverse attività commerciali e private, anche per necessità, non solo come strategia… l’Amministrazione attuale ha rimesso “mano” al problema individuando luoghi e iniziando anche la manutenzione di spazi storicamente in disuso quali il più famoso e ambito Garage Ruspi; le stesse Case di Quartiere (peraltro aperte almeno per gli eventi outdoor) hanno diversi problemi di manutenzione e agibilità a cui si sta facendo fronte (come peraltro gli stessi centri diurni!!), il Teatro D’Annunzio naturalmente e la Biblioteca Manuzio che però saranno disponibili a breve, la immensa Banca d’Italia e la Casa della Musica… ma qui a Latina come insegnano gli ex combattenti, abbiamo ogni giorno la necessità di incontrarci e di stare insieme e fare cultura! Ha riaperto qualche mese fa, anche il Museo Cambellotti e speriamo riveli subito un’auspicata propensione agli incontri sul contemporaneo e la musica di cui è sempre stato motore almeno in attesa che tutto torni alla normalità e riapra a pieno utilizzo la Casa della Cultura coi tre teatri, i foyer e le sale conferenze!
Ci sarà pure un modo per poter utilizzare spazi che non hanno bisogno di nulla per essere riaperti magari anche gratuitamente, utilizzando la sempre fruttuosa pratica dei bandi per la cultura. Anche gli spazi recuperati del Consorzio Agrario ora vanno valorizzati e riaperti a tutte le associazioni e anche l’ex Step della Camera di Commercio, attraverso una convenzione col Comune va recuperata e riabilitata velocemente! In questi ultimi due anni sicuramente il Covid ha complicato molto le cose, ma con senso civico e responsabilità abbiamo lavorato culturalmente anche nei parchi, nei giardini per continuare a fare in modo che la nostra città, tutta sia un polo culturale, il fantastico museo diffuso di cui siamo portatori con il razionalismo, le architetture ma anche i paesaggi, il mare,
i laghi e gli stessi borghi e l’operosa periferia!
Buon lavoro dunque alla nuova Assessora alla Cultura e naturalmente a quello delle Manutenzioni e Lavori Pubblici, al Turismo, al nostro Sindaco, alla Giunta tutta!!
Sono a disposizione, siamo a disposizione tutti/e noi operatori/trici socio-culturali.
Fabio D’Achille


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.