Axed Latina, al PalaBianchini si impone la Luparense

47

Serie A 16a Giornata

Axed Latina – Luparense 3-7

Axed Latina: Basile, Aiello, Cretella, Maluko, Diogo, Del Ferraro, Pilloni, Paulinho, Battistoni, Raubo, Baroni, Landucci. All. Mannino

Luparense: Miarelli, Tobe, Ramon, Lara, Pavanetto, Honorio, Jesulito, Rafinha, Leofreddi, Taborda, Etilendi, Mello, Jefferson. All: Ortega

Arbitri: Ziri di Barletta, Cursi di Jesi

Cronometrista: Iannuzzi di Roma 1

Marcatori: 8’33”Battistoni, 9’00”Maluko, 14’40” Rafinha, 19’46”Jesulito, 3’45”st Jesulito, 12’52”st Jefferson, 14’50”Diogo, 16’38”st Mello, 18’00 st Mello

Ammoniti: Jefferson, Battistoni, Lara, Paulinho, Diogo

Espulso: Battistoni per doppia ammonizione al 17’30”st

L’Axed Latina perde in casa contro i campioni d’Italia nonostante il doppio vantaggio iniziale. I nerazzurri, decisamente rimaneggiati, giocano una gara di carattere ma dopo una grande partenza subiscono la rimonta degli ospiti in un match condizionato da pesanti errori arbitrali che hanno condizionato l’andamento della gara.

PRIMO TEMPO

I nerazzurri schierano Basile tra i pali, Paulinho, Diogo, Battistoni e Maluko, mentre gli ospiti presentano Miarelli in porta, Ramon, Honorio, Mello e Rafinha

Gara subito molto intensa con le due squadre che si affrontano a viso aperto cercando sin dalle prime battute il gol. I nerazzurri creano subito un paio di situazioni interessanti prima con Maluko, ben controllato da Miarelli e poi con Diogo, ma il suo sinistro dal limite termina di poco a lato. Poi all’8’33” è una magia di capitan Battistoni a portare avanti i nerazzurri: partenza veloce da sinistra, sterzata verso il centro e gran botta dalla distanza su cui Miarelli non può intervenire. Il Latina si esalta e dopo pochi secondi raddoppia grazie ad un contropiede finalizzato alla grande da Maluko che mette il pallone sotto l’incrocio dei pali una volta a tu per tu con l’estremo difensore avversario. La Luparense reagisce, Basile interviene bene su Jesulito lanciato a rete, poi è Honorio a sprecare da due passi una ghiotta occasione per i veneti. Al 14’40” però è un errore dei padroni di casa a spianare la strada alla ripartenza vincente di Rafinha che accorcia le distanze. Pochi attimi più tardi è un miracolo di Basile invece a salvare il risultato. Al 16′ assist d’oro per Maluko solo in area, ma stavolta il brasiliano manda alle stelle da ottima posizione. Al 19′ ancora Basile si supera sulla conclusione da distanza ravvicinata di Mello. A 14” secondi dalla fine Jesulito firma con un tocco di mano il pari, ma gli arbitri incredibilmente convalidano.

Il primo tempo si conclude così 2-2.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa subito una gran parata di Miarelli sul sinistro velenoso di Diogo, al 3′ invece è Rafinha a sprecare tutto solo davanti a Basile. Passano 45” e Jesulito con il sinistro trova lo spiraglio giusto per colpire e dare il primo vantaggio del match agli ospiti. Il Latina, in formazione rimaneggiata, accusa un po’ il colpo e allora ci pensa Basile a intervenire da campione sulla botta di Jefferson. Al 6′ bel numero di Maluko al limite dell’area, ma sul suo tocco di esterno Miarelli mette in angolo. Al 10’26’ Diogo commette fallo in area di rigore e Ramon dal dischetto non sbaglia per il 4-2 ospite. L’Axed Latina cerca di riemergere dopo il poker della Luparense e le clamorose sviste dei due direttori di gara Ziri di Barletta e Cursi di Jesi. Al 12’52” Jefferson segna ancora per la Luparense su calcio di punizione, poco dopo invece è la traversa a dire di no a Paulinho. I padroni di casa con il portiere di movimento tentano l’assalto finale e al 14’50” vanno a segno con un gran sinistro di Diogo. Il sesto gol ospite arriva al 16’38” con un sinistro chirurgico di Mello. Dopo il cartellino rosso a Battistoni arriva anche la settima rete, sempre di Mello a 2′ dalla fine.

La sfida finisce 3-7 per la Luparense.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteVolley, le statistiche dopo quindici giornate
Articolo successivoDomani a Campoverde i funerali di Silvia Scapin, il cordoglio di amici e familiari