Basket. Benacquista, presentata ufficialmente la prima squadra.

30

In una suggestiva location fronte mare, con tantissime persone a far da splendida cornice all’evento, con il gradito intervento di molti ospiti, è stata ufficialmente presentata la prima squadra della Benacquista Assicurazioni Latina Basket.
A far da cornice alla presentazione ufficiale della prima squadra della Benacquista Assicurazioni Latina Basket, tantissime persone, autorità, appassionati, tifosi tutti uniti in quello che si è rivelato il leit motiv dell’evento: “affollare le tribune del palazzetto per sostenere una squadra che promette di non mollare mai“.
Il benvenuto di Sabrina Benacquista ha dato inizio all’evento: «È l’inizio della stagione 2022-23, la tredicesima stagione sportiva della Latina Basket. Stiamo scrivendo una parte della storia sportiva della pallacanestro a Latina grazie alla persona che ha la passione per questo sport, il grande Presidente Commendator Lucio Benacquista».
Il commendator Lucio Benacquista ha salutato e ringraziato tutte le autorità intervenute, i giornalisti, lo staff della prima squadra e del settore giovanile e tutta la prima squadra militante nel campionato di Serie A2. Un ringraziamento particolare lo ha riservato al General Manager Mariano Bruni, ai suoi figli Massimiliano e Sabrina e a sua moglie Maddalena, compagna di vita che lo supporta da sempre anche in tutte le attività legate allo sport e al sociale.
Si è percepita sinergia tra atleti e pubblico presente, e tra società e autorità, perché la Benacquista Assicurazioni Latina Basket si appresta ad affrontare una stagione particolarmente difficile per via della riforma dei campionati, del maggiore numero di retrocessioni previste, delle tante squadre forti che sono state allestite. Tutti uniti per far avvicinare ancora più persone al mondo della pallacanestro, tutti insieme per cercare di raggiungere obiettivi importanti.
Da parte di tutte le autorità intervenute, numerose manifestazioni di stima e gratitudine nei confronti del Commendator Lucio Benacquista, uomo di sport e di grande sensibilità, da sempre impegnato con e per i giovani e nel diffondere i veri valori dello sport e del fair play attraverso le innumerevoli iniziative sociali/sportive legate all’inclusione e all’accoglienza.
Per motivi legati alle condizioni meteo avverse, il lancio dei paracadutisti della Nazionale Italiana è stato rinviato ad altra occasione, ma lo spettacolo dello sport nello sport è stato sostituito dai giovanissimi atleti del settore minibasket e giovanili che hanno preso confidenza con i giocatori della prima squadra tra autografi, foto e selfie. Vedere le magliette (per non parlare delle scarpe) autografate e i loro volti sorridenti accanto ai loro idoli, è stata la perfetta conclusione di un evento improntato sul senso di appartenenza.
Coach Franco Gramenzi «E’ un nuovo inizio, e come ogni inizio di stagione c’è emozione e voglia di fare. Cercheremo di trasferire tutta questa energia in campo, a partire già da sabato in occasione della prima trasferta. Siamo contenti, con il GM, con il Presidente e con il club, di come abbiamo allestito questa squadra. Siamo molto soddisfatti, erano gli obiettivi che cercavamo, e siamo riusciti a portarli qui a Latina, compatibilmente con quelle che erano le nostre esigenze e le nostre possibilità, quindi le nostre scelte sono state mirate e siamo molto soddisfatti di questo. Ora dovremo mettere tutto in campo e, tutti insieme, tornare a divertirci ogni domenica. Quella che ci attende è una stagione diversa, un girone nuovo, un campionato più complesso, visto che ci saranno più retrocessioni e tutte le società hanno allestito squadre più competitive, ma questo deve essere uno stimolo maggiore per noi e per voi che ci seguite, perché ci sarà da divertirsi, sarà un campionato lungo e difficile. Per chi ama la pallacanestro questo è il sale, è la vita. Faremo di tutto per dare soddisfazione alla città, al Presidente in primis, e ai tifosi. Abbiamo bisogno del sostegno di tutti gli amici e di tutti i tifosi. Vi aspettiamo tutti al palazzetto».
“Aka” Fall – Capitano Latina Basket «Desidero ringraziare a nome di tutta la squadra tutti i presenti oggi a questo evento, questo dimostra l’entusiasmo e l’affetto che c’è nei confronti della squadra e dei nostri colori. Ringraziamo anche la società perché insieme a Coach Gramenzi e al suo staff, stanno facendo il massimo affinché noi possiamo raggiungere il top della forma e il nostro potenziale. Dopo quasi due mesi di lavoro posso dire con certezza che questa è una squadra di gente che non molla mai, stiamo lavorando tanto in palestra e continueremo così per avere una stagione positiva. Come ha detto il Coach sarà un campionato difficile, perché ci sono tante squadre sono forti e ci saranno alti e bassi, ma noi daremo il 100% perché ci siano più alti, che bassi. Abbiamo bisogno del Vostro sostegno, per questo vi aspettiamo numerosi al palazzetto».
«Abbiamo parlato di Serie A, ora li conoscete, sapete tutto di loro, ma Latina Basket è qualcosa di diverso. La società Latina Basket fa dello sport inclusione. Il lavoro di Latina Basket non è vincere con loro (rivolto ai giocatori della prima squadra, ndr) loro sono capaci da soli a vincere, insieme a Coach Gramenzi e allo staff tecnico. Dei vostri ragazzi, con cui lavoriamo, non ci importa che vincano le partite, ci interessa che diventino uomini, che vadano bene a scuola, capiscano qual è il cammino, qual è il sacrificio per raggiungere un risultato. Latina Basket è qualcosa di più della Serie A, il lavoro che stiamo facendo, l’investimento che stiamo facendo sul settore giovanile è volto a creare qualcosa di importante, di inclusivo. Lo sport aperto a tutti che faccia in modo che i nostri ragazzi capiscano qual è la via giusta e la perseguano. In bocca al lupo ai giocatori della prima squadra, che mi auguro vedere molto spesso alle partite dei più piccoli, e in bocca al lupo ai più piccoli, che mi auguro vengano numerosi al palazzetto a tifare per “Aka” e compagni».
Tante attestazioni di stima e ringraziamento da parte delle autorità intervenute nei confronti del Commendator Lucio Benacquista, primo fra tutti il Vice Prefetto di Latina, Dott. Domenico Talani che ci ha tenuto a evidenziare come nella vita conti, non soltanto la fortuna, ma anche e soprattutto l’impegno, dote che il Presidente Benacquista ha sempre avuto e che il Dott. Taiani ha definito: «grande uomo di sport».
Presente all’evento anche il Presidente del Comitato Fip Lazio, Dott. Stefano Persichetti che ha confermato quanto espresso da Coach Gramenzi circa la difficoltà del prossimo campionato e sottolineato quanto, proprio per questo motivo, sarà importante la presenza dei tifosi al palazzetto.
Parole di grande affetto da parte del Dott. Massimo Zichi, in questa occasione presente in qualità di Fiduciario Coni, e particolare attenzione da parte sua all’importante contributo che il Commendator Benacquista, e la sua famiglia, hanno sempre dato al sociale, agli eventi con le società di basket dei non udenti e del basket in carrozzina.
Per il Panathlon Club Latina, il Vice Governatore Dott. Umberto Martone, ha avuto solo parole di elogio nei confronti del Presidente nerazzurro: «ha cercato di fondere i valori veri dello sport. Per raggiungere buoni risultati bisogna avere grande sintonia e fair play e Lucio Benacquista ne ha data sempre ampia dimostrazione».
Ulteriori ringraziamenti da parte del Dott. Angelo Conti, Presidente dell’Osservatorio dello Sport: «Grazie al Commendatore il basket ad alti livelli a Latina ancora c’è. Sono 11 anni che Latina è in Serie A e mi auguro che questa squadra entri nel cuore di Latina e che il palazzetto sia pieno di tifosi pronti a sostenerla».
In rappresentanza della Nazionale Italiana di Paracadutismo, l’atleta Carmine Della Torre, che ha dato appuntamento alla prossima occasione per trascorrere un pomeriggio di sport nello sport tra basket e paracadutismo, dato che in questa occasione le condizioni metereologiche hanno dovuto far rinunciare al lancio di alcuni componenti della Nazionale Italiana, che nel prossimo mese di ottobre sarà impegnata nei campionati mondiali in Arizona.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteAcqualatina posiziona autobotti nel Comune di S.S. Cosma e Damiano per fenomeni di torbidità
Articolo successivoPersonaggi del basket, Emanuele Favari è il giovane coach partito da Latina e arrivato a Ventimiglia
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.