SEZZE – Nella giornata di ieri la Stazione Carabinieri di Sezze, nel contesto degli accertamenti legati al contrasto dell’indebita percezione del Reddito di Cittadinanza, ha segnalato alla competente A.G. una cittadina rumena classe 1971, bracciante agricola, per l’inosservanza della violazione, non avendo il prescritto requisito della cittadinanza da almeno dieci anni sul territorio nazionale.

I Carabinieri rammentano che le truffe per ottenere indebitamente il reddito di cittadinanza sono, purtroppo, all’ordine del giorno. La cronaca è ricca di casi di scoperte di parecchi abusivi percettori.

Si rammenta che uno dei modi più comodi per riuscire a prendere il sussidio è quello delle false dichiarazioni.

In fase di ammissione al beneficio, infatti, il richiedente è tenuto ad indicare ufficialmente di essere in possesso dei necessari requisiti lavorativi, reddituali e di residenza.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteNascondeva un panetto di hashish da 100 grammi nella leva del cambio della macchina: arrestato
Articolo successivoPalpeggia il seno di una donna al centro commerciale e fa perdere le sue tracce: bengalese finisce ai domiciliari