LATINA – Carnevale, Lega: «Ancora una volta Lbc sorda agli interessi della città, così com’è stato concepito il contributo straordinario di urbanizzazione penalizza sempre di più il comparto dell’edilizia». Così in una nota il Capogruppo della Lega in Consiglio Comunale a Latina, Massimiliano Carnevale
«Una delle certezze di questa amministrazione è che pare abbia deciso di voler penalizzare a tutti i costi il comparto dell’edilizia che poi è uno dei settori che più muove l’economia nel nostro Paese. Infatti agli appelli di tutti gli ordini professionali -da quello degli ingegneri a quello degli architetti, passando a quello dei geometri nonché delle associazioni dei costruttori edili – che al famoso tavolo per Latina hanno chiesto per l’ennesima volta una maggior sensibilità al Comune, la risposta è stata quella di aggiungere al totale immobilismo rispetto alla pianificazione del territorio non solo i costi dei diritti di segreteria raddoppiati se non triplicati, ma ora anche la scure del contributo straordinario di urbanizzazione».

Non ha dubbi il capogruppo della Lega, Massimiliano Carnevale nel bocciare le ultime novità emerse nell’ultima Commissione Urbanistica a Latina.
 
«Sappiamo perfettamente – aggiunge Carnevale – che si tratta di un contributo previsto dalla legge e come tale dovuto, ma quello che contestiamo – nella delibera approvata in Commissione e che presto sarà portata in Consiglio Comunale – è la scelta o la modalità del calcolo che non offre criteri certi e chiari a per la sua individuazione, oltre e soprattutto ad essere il più gravoso rispetto alla stragrande maggioranza dei comuni di tutta Italia».
 
Limitare il maggior valore o meglio il plusvalore come determinato dalla metà della differenza tra il valore di mercato finale e quello iniziale, senza prevedere il parametro del costoo di trasformazione costituito dalla sommatoria dei costi sostenuti per realizzare l’intervento significa non solo essere sordi alle esigenze del comparto, ma addirittura cercare di affossare definitivamente un settore nevralgico dell’economia locale e nazionale.
 
«Noi della Lega – conclude il Capogruppo Massimiliano Carnevale -, alla luce del fatto che la nostra richiesta fatta in Commissione per cercare di correggere la delibera sia caduta nel vuoto, abbiamo espresso voto negativo e ci appelliamo ora al buonsenso del Consiglio Comunale o meglio di quei consiglieri che hanno a cuore le sorti della nostra città, perché si possa correggere un provvedimento palesemnte penalizzante e che rischia di essere anche un boomerang per le casse comunali dal momento che ci saranno così meno privati pronti ad investire sul nostro territorio.

Questo a dimostrazione del fatto che ancora una volta la Giunta Coletta e tutta Lbc non hanno chiare le conseguenze degli atti che vengono licenziati da questa amministrazione, sempre più caratterizzata dall’assenza della politica e incapace di assumere quel ruolo di mediazione con le categorie e i cittadini che una classe dirigente dovrebbe essere in grado di portare avanti per il bene comune».

RispondiInoltra


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.