Chiude la discarica di Roccasecca da giovedì. A rischio la Capitale

52

Lo spettro dell’emergenza rifiuti torna a incombere su Roma, e anche sulla provincia di Frosinone. Dall’1 aprile chiudera’ i cancelli la discarica di Roccasecca per esaurimento degli spazi e questo rischia di vedere non raccolte quotidianamente circa 850 tonnellate di immondizia nella citta’ Eterna, pochi giorni prima della Pasqua.
La Mad di Valter Lozza (agli arresti domiciliari nell’ambito di un’inchiesta che in parte riguarda anche la realizzazione del nuovo bacino dell’impianto di smaltimento) giovedi’ ha inviato una lettera alla Regione e a tutte le aziende che conferiscono i rifiuti trattati (tra cui anche Ama ed E. Giovi, quest’ultima proprietaria dei due tmb di Malagrotta) nell’impianto di smaltimento ciociaro, comunicando che “le volumetrie residue disponibili sono stimate per circa 5 giorni lavorativi e pertanto sara’ possibile conferire fino all’esaurimento della capacita’ residua”.
Insomma, la discarica sara’ in funzione fino a mercoledi’, poi chi la utilizzava dovra’ provvedere in altro modo. Questo ha comportato due effetti. La Saf, impianto di trattamento dei rifiuti indifferenziati a Colfelice e anch’essa conferitrice a Roccasecca, ha informato Ama che da lunedi’ non potra’ piu’ ricevere le circa 200 tonnellate al giorno di immondizia indifferenziata che la municipalizzata capitolina le inviava; E.
Giovi, da parte sua, ha annunciato che, stante la chiusura dell’impianto della Mad, dovra’ chiudere da mercoledi’ uno dei due suoi impianti di trattamento (presumibilmente il piu’ piccolo da 600 tonnellate). Da qui il rischio emergenza rifiuti per Roma e per la provincia di Frosinone causato dallo stop di una delle tre discariche del Lazio attualmente in funzione.
La palla adesso passa nelle mani della Regione Lazio, di Roma Capitale, delle prefetture di Roma e Frosinone e forse anche del Governo. Questa potrebbe essere l’occasione per risolvere (in maniera piu’ radicale) la vicenda della discarica di Roma (e non solo di quella), che si e’ bloccata dopo l’indagine della Procura di Roma che ha interessato anche il sito di Monte Carnevale.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.