Ciak si gira : Il centro storico di Latina trasformato in un set si gira “L’Arminuta” del regista Giuseppe Bonito

41

LATINA – Il regista Giuseppe Bonito gira alcune scene del film “L’Arminuta”, lungometraggio prodotto da Baires Produzioni e Maro Film tratto dall’omonimo romanzo di Donatella Di Pietrantonio, pubblicato nel 2017 e vincitore del Premio Campiello dello stesso anno, oltre che del Premio Napoli.

Per l’occasione e con il supporto logistico della Latina Film Commission Piazza del Popolo ha avuto un tuffo nel passato con una corriera che nel film è diretta a Pescara e molte auto per il film ambientato negli anni Settanta in Abruzzo.

“E’ un momento eccezionale per Latina, in pochi giorni abbiamo ospitato cinque produzioni cinematografiche e questo significa non solo che è un momento di fermento per il cinema italiano, ma anche economia che si muove e lavoro per il territorio”, sottolinea Rino Piccolo della Film Commission Latina.

La storia racconta le vicende di una ragazzina di tredici anni che tutti chiamano l’Arminuta (“la ritornata” in dialetto abruzzese) che da un giorno all’altro scopre di non essere la figlia delle persone con cui è cresciuta e si trova restituita alla sua vera famiglia. Dietro la porta della nuova casa la attende un mondo nuovo, antico, estraneo e rude che sembra appena sfiorato dal progresso.

Il regista Giuseppe Bonito è stato candidato al Nastro d’argento come miglior regista esordiente e ai Ciack d’oro come migliore opera prima nel 2013, e ha vinto il Premio “Beppe Ciavatta” al Bobbio film Festival. Quest’anno Bonito ha firmato la regia di “Figli” con Valerio Mastandrea.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.