LATINA- Con l’approvazione da parte del Consiglio Comunale del Bilancio di previsione 2020, abbiamo istituito un fondo chiamato “Latina per Latina” per il quale il Comune ha deciso di stanziare 1 milione e 720mila euro. Con questo fondo,sottolinea il sindaco Coletta, l’Amministrazione intende sostenere una serie di interventi in favore di famiglie e imprese e altre spese necessarie a fronteggiare l’emergenza socio economica conseguente a quella epidemiologica da Covid-19.

“La cifra di 1 milione e 720mila euro la consideriamo un punto di partenza. L’obiettivo è che questa somma possa crescere grazie a nuove immissioni di denaro da parte del Comune ma anche grazie a contributi esterni. Per questo oggi desidero lanciare l’avvio di una raccolta fondi per aiutare ancora di più coloro che più di altri si trovano in grandi difficoltà a causa della crisi e, successivamente, per sostenere la ripresa delle attività cittadine. ll nome “Latina per Latina” infatti non è un mero slogan ma un concetto che ricopre un significato pieno e che testimonia come questo territorio abbia lo spirito e la forza per tirarsi fuori da un momento così difficile e ritrovarsi unito. Un percorso che la città deve fare sentendo al suo fianco in ogni momento le istituzioni che hanno il dovere di fare la propria parte.

Già da oggi è possibile donare. La raccolta fondi “Latina per Latina” è aperta alla partecipazione economica di singoli cittadini, imprese e associazioni. In sostanza, è aperta a chiunque sia in grado di dare il proprio contributo. I versamenti si possono effettuare sul conto corrente intestato al Comune di Latina con IBAN “IT 17 X 01030 14700 000004964314” (causale “Donazione emergenza Covid19″). Sono fiducioso che la nostra città riuscirà a dimostrare ancora una volta tutto il suo spirito solidale”


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.