LATINA – Covid-19, Tripodi: «Al Goretti di Latina non rispettate le misure di sicurezza». Intanto dopo l’impennata di ieri oggi i casi in provincia sono 9. «All’ospedale di Latina Santa Maria Goretti sembra prevalere l’anarchia. Mentre gli operatori rischiano la vita ogni giorno per il Covid-19, in molti mi segnalano che non verrebbero fatte rispettare agli utenti le misure di sicurezza: dalle mascherine non indossate correttamente all’interno dell’ospedale alla mancanza della misurazione, a volte, della temperatura agli accessi del nosocomio. Credo che l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, e il direttore generale dell’Asl pontina, Giorgio Casati, debbano attivarsi per debellare questo malcostume non solo al Goretti ma in ogni struttura sanitaria in provincia e nel Lazio. Soprattutto all’indomani dei 35 casi da Coronavirus che sono stati registrati a Latina e in provincia». Così, in una nota, il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio Orlando Angelo Tripodi.
Intanto la Asl di Latina fa sapere che rispetto alla giornata di ieri, si registrano 9 nuovi casi positivi, tutti trattati a domicilio e distribuiti nei Comuni di Cisterna (2), di Latina (1), Sezze (1), di Terracina (3) e di Pontinia (2).
Non si registrano fortunatamente nuovi decessi.

News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.