Elio Stocchi, tutto il calcio minuto per minuto a Telemontegiove

26

Non era un giornalista sportivo, era un giornalista a tutto tondo prestato allo sport. Elio Stocchi ci ha lasciato nel 2006 in punta di piedi, era raffinato e dai modi cortesi. Un amico sincero, un collega preparato che preparava meticolosamente ogni trasmissione nella vecchia sede di Telemontegiove a Terracina, un eterno ragazzo di grande spessore. Cominciò nel 1978 con Tmg Sport, con risultati e classifiche dalla serie A alla terza categoria raccolti telefonicamente paese per paese, città per città insieme ad Angelo Sciscione. Risultati aggiornati con la lettura – durante la settimana – dei comunicati ufficiali della Figc. Stocchi diventò il volto dello sport nei principali telegiornali di Tmg. Alle 13.30 e nelle edizioni serali, conduceva le pagine sportive, lanciava collegamenti e servizi, lasciandosi appena appena sfuggire un sussulto non appena nominava la squadra del suo cuore e della sua città, il Terracina. Ma mai fu accusato di partigianeria, né poteva esserlo un giornalista così equilibrato. Una trasmissione la sua che nasceva ogni domenica dalla necessità di offrire appena possibile, cioè al 90°, i risultati della schedina. Tanti risultati e classifiche aggiornate dei vari gironi, commenti, letti rapidamente in studio da Elio. Il programma a carattere sportivo si sviluppò, la registrazione videomagnetica permise la ripresa simultanea di più partite. Stocchi imparò bene il mestiere fini a diventare popolarissimo e praticamente. Il suo erede davanti alla telecamera è stato Robby Italiano. I colleghi di Lazio Tv, dopo la morte, gli hanno realizzato un servizio commovente, girando delle immagini vere, quasi Elio fosse uscito un attimo e dovesse ritornare lì, al suo posto, a guidare quella grande redazione sportiva. Non si può non ricordare il racconto che nel 1980 fece di una gara ciclistica a Sezze sotto una pioggia battente – su una macchina scoperta – un vero sacrificio, un amore infinito per la bicicletta come tutti i terracinesi. Belli i momenti di domenica pomeriggio quando Angelo Sciscione lo costringeva ad offrire fiamminghe di paste comprate da Somma in caso di vittoria del Napoli di Maradona, squadra preferita dal funambolico promoter televisivo. Elio – personaggio televisivo molto popolare – fu vittima delle imitazioni di Francesco Mennella, con la voce del mitico Ughetto Masullo, che telefonava in diretta durante le trasmissioni. Mennella imitava il leader dei tifosi nerazzurri del Latina in modo perfetto.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.




Articolo precedenteMaurizi, da Latina uno dei primi atleti paralimpici italiani alle Olimpiadi di Roma e Tokio
Articolo successivoFormia. Ieri 40 casi positivi a Formia, il sindaco Villa aggiorna sulla situazione in città
Paolo Iannuccelli
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.