SABAUDIA-  Prescriveva illecitamente farmaci ad azione di stupefacente.Si tratta di Sandro Cuccurullo, 62 anni,di Sabaudia, convenzionato con l’ASL pontina.E’ stato arrestato.

Indagati risultano anche  la farmacista di Sabaudia e un avvocato di Latina, ben introdotto negli ambienti politici. Tutti sono stati sospesi dai rispettivi pubblici servizi.Infine ad un marocchino, senza fissa dimora, è stata applicata la misura cautelare di divieto di dimora.

Tutti e 4 sono accusati di illecita prescrizione di farmaci ad azione stupefacente,favoreggiamento dell’immigrazione clandestina,frode, falso e truffa ai danni dello Stato. Il medico ha prescritto indebitamente 3.727 ricette, indicando, illecitamente, l’esenzione ticket a favore di 891 pazienti,causando un danno al Servizio Sanitario Nazionale di 146.052,89 euro.

Era il 2014 quando Marco Omizzolo pubblicò il dossier “Doparsi per lavorare come schiavi“. Nel corso degli anni, questo fenomeno è drammaticamente evoluto ed oggi mette in luce l’esistenza di liberi professionisti, votati a truffare lo Stato, violando i diritti fondamentali delle lavoratrici e dei lavoratori”. Marco Omizzolo, il sociologo di Sabaudia, esperto di agromafie e caporalato, più volte minacciato, esprime “apprezzamento alla Procura di Latina e ai Carabinieri per l’operazione “No Pain”,  che ha scoperto  – sottolinea – in via ufficiale- un sistema organizzato di diffusione di medicinali dopanti”. “Ora abbiamo l’ufficialità, afferma Omizzolo, 8 anni fa molti dicevano che  il problema non esisteva, che  erano tutte menzogne, tutte fantasie”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.