Una richiesta di soccorso giungeva in sala operativa da parte della M/C “VS SPIRIT”, battente bandiera inglese, ancorata alla fonda della rada del porto di Gaeta per il trasbordo di un marittimo di 55 anni di nazionalità filippina colto da malore, dall’unità navale all’ospedale più vicino.

E’ partita così, nel pomeriggio di ieri, l’operazione di soccorso della Guardia Costiera di Gaeta che, dopo aver consultato i referenti del Ministero della Salute e dell’USMAF/SASN Lazio, su coordinamento della Capitaneria di porto di Gaeta, in costante collegamento con la Direzione Marittima di Civitavecchia, disponeva la tempestiva uscita della motovedetta CP856, con personale medico di USMAF a bordo.

I militari della Guardia Costiera, nel pieno rispetto di tutte le misure di protezione anticovid, ponevano in essere quella che in gergo si definisce operazione “Medevac” ovvero Medical evacuation: in pochi minuti, infatti, raggiungevano la nave e procedevano al prelevamento del marittimo, che accusava una evidente dermatosi e difficoltà respiratorie, per condurlo a terra.

Nel frattempo, la Guardia Costiera provvedeva a contattare il Servizio 118 per richiedere l’intervento di un’ambulanza presso la Banchina Azzurra del porto di Formia.

Il cittadino filippino, una volta sbarcato, veniva affidato alle cure del personale sanitario per il successivo trasferimento all’ospedale “Dono Svizzero” di Formia.

La Guardia Costiera raccomanda che, in caso di emergenza in mare, di contattare senza esitazioni il numero blu gratuito 1530.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.