“Per coloro che entrano a Gaeta, provenienti da località ‘focolaio’ di Covid-19 attueremo controlli capillari”. Lo ha dichiarato stamane il sindaco della Città del Golfo nel corso di una intervista rilasciata all’emittente radiofonica RSI 103e5. Un Cosimino Mitrano pugnace, deciso a mettere in pratica tutte le misure di vigilanza concessegli dai provvedimenti ancora vigenti, per arginare un eventuale rischio di contagi nel territorio da lui governato. E per località ‘focolaio’ intende, in particolare, quelle della vicina Campania dove viene segnalata una nuova ondata di casi.
“Ho appena terminato una riunione col comandante della Polizia Locale poiché stiamo valutando di mettere nuovamente i posti di blocco all’ingresso della città di Gaeta, per raccogliere e misurare la temperatura a tutti coloro che risiedono nelle città ‘focolaio’ – afferma -. Questa è un’azione di precauzione per mantenere alta la cautela, ma soprattutto la tutela sia dei cittadini delle città ‘focolaio’ che dei nostri cittadini e dei turisti che vengono presso la città di Gaeta. Da qui nasce il ragionamento che stiamo ponendo in essere: sentiremo la Prefettura e vedremo le azioni che metteranno in campo in Campania e qualora non siano soddisfacenti, nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, attueremo un controllo capillare dell’ingresso nella città di Gaeta andando a fare una verifica puntuale per tutti coloro che risiedono nelle città focolaio”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.