I presidenti del basket, Bruno Giannelli da tifoso a collezionista di promozioni

59

Bruno Giannelli, da tifoso a presidente della vittoria. Un personaggio che non si vede da tempo sui campi ma il suo impegno costante non va dimenticato, ha conquistato nel ruolo di presidente due promozioni alla guida dell’ Ab Latina Cuomo. Lo conobbi nel lontano 1974, Bruno ogni domenica era presente in tribuna per incitare i nerazzurri alla conquista della serie B, era fraterno amico del presidente onorario Sergio Iucci. Si faceva notare per il suo spirito combattivo e qualche polemica nei confronti della coppia arbitrale impegnata a dirigere gli incontri nell”infuocato pallone pressostatico di Corso della Repubblica, l’arena del Circolo Cittadino. Da quel momento non è mancato agli appuntamenti importanti, sempre in prima linea, coltivando anche la passione per il calcio e la caccia. Nel 1996 Giannelli ha rilevato la società da Sergio Iucci in serie C1, cercando di allestire una formazione di media caratura. Erano passati trent’anni dalla fondazione dell’Ab Latina e il 1998 segnò il ritorno trionfale in serie B2 con i media sportivi nazionali ad interessarsi del boom. L’azienda Cuomo Latticini – diretta dal dinamico peppino cuomo – era passata da marchio delle giovanili a sponsor della prima squadra pontina. Il nucleo fu quello dei giovani nati dal 1969 al 1974, cresciuti nel prolifico vivaio nerazzurro, seguiti con cura e competanza dal preparatore atletico e coach Marco Guratti. Fu scelto come skipper Gianclaudio Pennacchia, passato al settore maschile dopo anni di eclatanti successi sulle panchine delle squadre femminili più titolate. L’Ab Latina innescò una stagione vincente, che si concluse con la B2. I protagonosti? Gianclaudio Pennacchia (coach) Fabio de Bernardis (allenatore in seconda) Andrea Zangelmi, Massimo Arrigoni, Natalino Zaccheo (Capitano) Daniele Ravieli, Stefano Zanier, Luca Centofanti, Salvatore Alesini (fisioterapista) Enzo Garsia (giemme) Paolo Orlandi ( medico sociale) il preparatore Marco Guratti, il presidente Bruno Giannelli, il general manager Enzo Garsia. Nella stagione 2000-2001 Bruno Giannelli, sempre saldamente al timone del club nerazzurro, scelse il tecnico Alberto Brogialdi per la panchina, giungendo in B1 dopo un play off decisivo con il Basket Roma con centinaia di persone sugli spalti del PalaBianchini. Un cammino trionfale, culminato poi nel 2009 con lo storico passaggio in A2.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteRidimensionamento scolastico, il presidente della Provincia incontra la consulta degli studenti
Articolo successivoSi ribalta con l’autocisterna, ferito il conducente
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.