L’angolo delle curiosità : Le donne

23

Essere donna non è un dato naturale, ma il risultato di una storia.  Non c’è un destino biologico  e psicologico che definisce la donna in quanto tale. Tale destino è la consapevolezza della storia della civiltà , e per ogni donna la storia della sua vita.

Simone de Beauvoir

Calipso, raccontata da Marilù Oliva nel libro L’Odissea raccontata da Penelope, Circe, Calipso e le altre (Solferino editore), si esprime: «Sola da decenni su questa macchia di terra disabitata e inanellata dalle acque, visitata soltanto da uccelli marini, ho accolto l’uomo come una piacevole compagnia. Un trastullo dapprima». E poi: «Ora però, sta diventando qualcosa di insostituibile e mi sconquassa dentro».

Ipazia è stata una scienziata matematica e filosofa pagana, vissuta nel quarto secolo, che Raffaello inserì nel famosissimo affresco La scuola di Atene. È l’unica donna presente nel dipinto del grande artista di Urbino ed è anche l’unico personaggio che rivolge lo sguardo all’osservatore.

La prima commedia scritta dal grande commediografo veneziano Carlo Goldoni nel 1743 si intitolava La donna del garbo, e la protagonista è Rosaura, una giovane che grazie alle sue capacità e alla sua intelligenza riesce a ottenere quello che vuole.

 La giovane attivista svedese, Greta Thunberg, ha svolto a Stoccolma il suo primo intervento pubblico in occasione della Marcia per il clima. È famosa per le sue battaglie ambientaliste e  e soprattutto per le sue manifestazioni regolari tenute davanti al Riksdag a Stoccolma, in Svezia, con lo slogan Skolstrejk för klimatet («Sciopero scolastico per il clima». È diventata un simbolo mondiale per l’ambientalismo giovanile e dello sviluppo sostenibile

La Maddalena, grande figura femminile nelle Sacre Scritture, è citata come «guarita da spiriti cattivi» (Luca 8,2) mondata da Cristo di sette demoni, sino a un suo ruolo “positivo” di peccatrice pentita, redenta e perciò «Apostola degli Apostoli». È stata tra le prime persone a scoprire la tomba vuota di Gesù, la prima testimone della risurrezione (Marco 16, 1-13).

Nel considerare i Nobel per la letteratura assegnati dal 1901 al 1961, per quanto riguarda le donne, le scrittrici insignite sono state solo cinque, mentre negli ultimi cinquantotto anni, dal 1962 al 2020, se ne contano undici. Quindi le autrici presenti nell’elenco dei premiati del Nobel sono negli ultimi anni raddoppiate, ma complessivamente, in 120 anni, sono appena 16 le donne e 104 gli uomini.

 Il Premio Nobel per la fisica è stato affidato soltanto a quattro donne: Marie Curie (1903), Donna Strickland, Maria Goeppert Mayer e Andrea Grez astrofisica newyorchese (2020) per le sue ricerche sui buchi neri.

La zecca degli Stati Uniti d’America è in procinto di mettere in circolazione una serie di monete, da un quarto di dollaro, dedicate a figure femminili protagoniste della Storia americana passata e recente. La poetessa Maya Angelou e l’astronauta Sally Ride. La prima è morta a 86 anni nel 2014 e la sua autobiografia è stata la prima a raggiungere un vasto pubblico; la seconda è stata la donna che volò dure volte nello spazio, nel 1983 e successivamente nel 1986.

 

 

 

 

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.