ROMA – Ottaviano Sabellico, l’uomo al vertice della società che dovrebbe gestire la discarica di Magliano Romano, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di traffico illecito di rifiuti e dovrà affrontare il processo a Frosinone per l’inchiesta “Maschera”, l’indagine della Dda di Roma sui presunti conferimenti abusivi nella mega-discarica di Roccasecca.

Sabellico è stato rinviato a giudizio nell’inchiesta sui conferimenti abusivi nella discarica di Roccasecca, un’indagine nella quale sono finite 30 persone e 12 società: il manager risponde in qualità di amministratore, all’epoca dei fatti, della Dei Servizi Industriali – nel frattempo rinominata Berg Spa: secondo i PM, gli imputati “organizzavano e gestivano un ciclo di smaltimento di gorge quantità di rifiuti abusivamente“.

Come rivelato da “Il Fatto Quotidiano“, esisterebbe un preliminare di accordo tra l’azienda Berg Spa – società controllata al 60% da Acea Ambiente Srl e di cui Sabellico è attuale Amministratore Delegato – e Idea4 srl – piccola società di Magliano Romano proprietaria di alcuni terreni dove dovrebbe sorgere la discarica da 890mila metri cubi –, sottoscritto proprio da Sabellico e grazie al quale, quando l’iter sarà terminato, Acea verserebbe nelle casse di Idea4 quasi 30 milioni di euro.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.