Latina – Era il 26 Maggio dello scorso anno quando due ragazzi in moto, appena usciti dallo svincolo della pontina in direzione centro città, si sono scontrati con una microcar: tragica la morte della ragazza in sella.

È avvenuto ieri il patteggiamento voluto dall’avvocato difensore Lucio Teson a favore dell’imputato A.M., conducente della moto coinvolta nel drammatico incidente in cui perse la vita la fidanzata Giulia Crispino, di 25 anni. Dieci mesi di reclusione per omicidio stradale, il patteggiamento accolto dal giudice La Rosa durante l’udienza preliminare.

La dinamica dell’incidente ha visto protagonisti i due ragazzi in sella a una Yamaha Fazer, con la quale avevano appena imboccato Viale Le Courbusier, dallo svincolo della Pontina, e un minorenne alla guida di una microcar Aixam, diretto nella direzione opposta.

La distanza tra i due mezzi era tale da impedire l’incidente, ma una manovra improvvisa della microcar, uscente dal parcheggio dell’ex università, ha sorpreso A.M. alla guida della moto che con una brusca frenata ha dato purtroppo luogo al fortissimo impatto.

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.