LATINA – La provincia pontina continua a catturare l’attenzione di produzioni e progetti di spettacolo, grazie all’instancabile lavoro della Latina Film Commission, che stavolta, guardando al mercato americano, ospita il produttore Michael Sedge per la realizzazione della puntata pilota di “My Italian Kitchen”.

“Si tratta di un nuovo show cooking destinato alle televisioni dei paesi anglofoni prodotto dalla The Sedge Group – spiega il direttore di LFC Rino Piccolo, che ha prestato assistenza alla produzione – Saranno 12 puntate a stagione di circa 35 minuti ciascuna durante le quali i telespettatori potranno incontrare e apprezzare la cucina italiana, scoprendo le migliori materie prime, i luoghi, le tradizioni e le tecniche usate per la loro produzione. Ma non sarà la solita trasmissione ai fornelli: il format infatti è pensato come un tour esperienziale tra le location e i piatti migliori della penisola italiana”.

Ad accompagnare lo spettatore in questo incredibile e gustoso viaggio ci sarà Katherine Wilson, autrice e personaggio televisivo americano, residente in Italia da molto tempo, spesso invitata come esperta della società americana in trasmissioni televisive di Rai, Sky e La7. Accanto a lei la chef pontina Nicoletta Lanci, illustre rappresentante della cucina italiana nota al pubblico per le sue partecipazioni in diverse trasmissioni a tema targate Rai, e Luca Cerbone, giovane attore e sceneggiatore italo-americano a cui spetterà il compito di girare l’Italia in cerca di ingredienti, idee e tante curiosità sulla cucina.

Le riprese della puntata pilota si sono svolte nelle giornate di giovedì e venerdì scorsi e hanno interessato diverse location, a partire dal centro storico di Latina, passando per il Bar Poeta e il Caseificio Feudo di via del Lido, l’azienda agricola De Angelis di Sabaudia e il mobilificio De Angelis Arredamenti di Pontinia, dove è stato allestito il set interno, ovvero la cucina dove chef Lanci ha preparato, con la supervisione di Katherine Wilson, una rivisitazione in chiave moderna della parmigiana di melanzane e della caprese.

Ma la nostra provincia non ha offerto solamente location e prodotti: la trasmissione televisiva, oltre alla collaborazione della Film Commission, ha coinvolto diversi professionisti del territorio, a cominciare da Enrico De Divitiis a cui è stata affidata la regia. Insieme a lui figurano la scenografa Simona Orsini, la costumista Marina Mangiapelo e la truccatrice Roberta Carella.

“Come sempre l’obiettivo è fare squadra e mettere a sistema le risorse del nostro territorio affinché possa crearsi in ogni occasione un indotto economico diffuso e opportunità di lavoro e guadagno per le nostre maestranze e per le aziende locali. D’altra parte il ruolo della Latina Film Commission è anche e soprattutto questo! – continua Rino Piccolo – Sono pienamente soddisfatto del lavoro che è stato svolto e del supporto che abbiamo offerto a questa avventura americana, nella speranza possa incontrare il favore delle emittenti televisive divenendo così un format seriale. Ad ogni modo già con questa prima puntata oltreoceano conosceranno la nostra provincia, le sue meraviglie, le eccellenze e i grandi professionisti che la abitano e che ogni giorno, attraverso il loro impegno, la fanno vivere. Ringrazio gli artisti, i tecnici e quanti hanno partecipato alla realizzazione della trasmissione, in particolare il direttore della fotografia Samir Iacovone. Non in ultimo la mia riconoscenza a Micheal Sedge per la fiducia accordatami e per aver voluto ancora una volta scegliere Latina e la sua Film Commission per le sue produzioni”.

Sedge ha già realizzato nel capoluogo pontino il film internazionale “Song of the Fly”, diretto da Michele Pagano e distribuito da Amazon Prime Stati Uniti.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteSabaudia. La chiave della gentilezza per dare ai 111 nuovi nati il benvenuto nella comunità locale
Articolo successivoLatina. “Echi dalla Turchia”, la mostra di Lara Lasala, vernissage il 23 marzo presso “Arte”