TYA PALLAVOLO MARIGLIANO – OPUS SABAUDIA 1-3

TYA PALLAVOLO MARIGLIANO: Krasnevski 10, Bianco 4, Rumiano 10, Buongiorno 25, Cantarella 2, Esposito 5, Mille 9, Ciollaro, Conforti (lib.). Ne: Nappi, Mautone, Barone, Citro. All. Cirillo

OPUS SABAUDIA: Palombi, Recupito, Ferenciac 12, Miscione 15, Rossato 12, Scuffia 23, Tognoni 7, Torchia (lib.), Schettino 1. Ne: Conoci, Zornetta, Pomponi, De Vito. All. Budani.

Parziali: 20-25 (33′), 25-22 (29′), 18-25 (25′), 20-25 (28′)

Opus Sabaudia entra con il piede giusto nella sua terza avventura in Serie A3 di pallavolo.

Pur in formazione alquanto rimaneggiata, i ragazzi di coach Mario Budani sbancano il PalaNapolitano di Marigliano, battendo i locali sponsorizzati Tya con il punteggio di 1 – 3, al termine di un match giocato in maniera omogenea, con una lieve flessione nel secondo set, l’unico lasciato ai padroni di casa, nonostante la spinta incessante di un pubblico appassionato.

Una partita che sabaudiani hanno giocato con impegno ed autorevolezza, senza mai perdere la dovuta concentrazione, nemmeno nei momenti più caldi dei 115 minuti durante i quali si è dipanata la matassa agonistica.

Top scorer della serata con 25 punti Buongiorno del Marigliano, a ruota con 23 punti il pontino Leonardo Scuffia. 14 i punti realizzati a muro dal Sabaudia quattro in più del Marigliano, mentre 9 sono stati gli aces degli ospiti contro gli appena 3 messi a segno dal sestetto campano.

Soddisfatto il tecnico del Sabaudia che così commenta l’esordio della sua squadra: «Siamo partiti con il piede giusto, nonostante la formazione non titolare, ci siamo comportati egregiamente, siamo partiti un po’ contratti ma l’esordio è sempre così. Abbiamo avuto la forza di reagire, recuperare il primo set e vincerlo. A parte un attimo di pausa al set perso, devo dire che abbiamo sempre comandato, avevo chiesto ai ragazzi di guardarsi in faccia nei momenti di difficoltà e così è stato, sono molto contento di questo, sono anche molto fiducioso per il futuro. Un plauso a Luca che ha sostituito Zornetta in modo egregio, la formazione infatti non era quella titolare quindi nel corso della gara c’erano da sistemare un po’ di cose e siamo riusciti a farlo. Inoltre la palestra rispetto alla nostra era molto diversa, quindi anche il discorso ambientale è importante, il palazzetto era pieno dopo tanto tempo e di questo siamo felici, siamo rimasti concentrati anche con il pubblico contro, siamo stati bravi, sono contento e faccio i complimenti a tutti i ragazzi».

«Per noi è stata un’ottima partita giocata su un campo difficile e contro una squadra complicata che darà filo da torcere a molte squadre. Ci hanno messo in grossa difficoltà ma siamo riusciti a portare a casa la vittoria e siamo contenti così», le parole del capitano Stefano Schettino, cui fanno eco quelle del centrale Gabriele Tognoni: «Sicuramente una partita combattutissima, un inizio di campionato dove entrambe le squadre avevano tanta voglia di giocare e tanta voglia di combattere. Noi dopo un inizio un po’ altalenante siamo stati molto bravi a restare attaccati al punteggio. Siamo veramente un bel gruppo».


Per quanto riguarda i prossimi impegni di campionato l’Opus Sabaudia giocherà due partite consecutive tra le mura amiche del Pala Vitaletti di Sabaudia: domenica 17 ottobre ospiterà l’Ismea Aversa, sabato 23 ottobre il Marcianise, altra campana, nell’anticipo serale in programma alle 20:30.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.