Pasquale Lamberti espulso dal Pd: “Mirabelli è solo un bugiardo”

Il figlio dello storico ex sindaco Gianfranco si sfoga al telefono

211
Qui con il bomber del Livorno Igor Protti

LIVORNO – Pasquale Lamberti espulso dal Pd potrebbe essere il primo impulso di spessore per la prossima campagna elettorale di giugno per il rinnovo della giunta comunale. Il figlio dell’ex storico sindaco degli allora Ds Gianfranco Lamberti con due mandati dal ’92 al 2004 è stato allontanato due giorni fa con un atto disciplinare legato a una presunta lesione di immagine del partito. Lamberti, giusto la scorsa settimana presente a “titolo personale” alla manifestazione dei comitati per la difesa del suolo a fianco dello schieramento Cinque Stelle–Potere al Popolo, avrebbe avuto anche relazioni dirette con la segreteria del Pd nazionale Elly Schlein per denunciare di non avere spazio come minoranza. Da qui il provvedimento, contestato fino all’ultimo dal candidato perdente alla segreteria livornese con il 14 per cento contro il vincente Federico Mirabelli, già consigliere nell’odierna giunta con Salvetti. Quindi guerra, e guerra anche sui social dove Pasquale Lamberti posta su Facebook al veleno contro il Pd: “vecchie cariatidi”, “Mirabelli cameriere politico di Salvetti con un assessorato già promesso”. La furia del figlio dell’ex sindaco non si placa neanche dal vivo, così Pasquale Lamberti raggiunto al telefono questo pomeriggio: “Un fatto mai successo in 80 anni che all’interno del partito venga eliminata la minoranza, abbiamo diritto ad essere rappresentati, e Mirabelli quando dice che abbiamo sempre avuto il nostro spazio è un bugiardo”. Dei fatti si sono occupati la commissione di vigilanza interna del Pd e il noto studio legale Batini. Sul piatto della bilancia un bel pacco di voti visto che insieme a Lamberti se ne vanno con dimissioni in solidarietà due dirigenti del partito, il consigliere di zona Estelyano Zanay e Massimo Bertoli e un membro dell’assemblea comunale, oltre a un gruppo di frondisti tra i tesserati, si parla di una trentina di iscritti, che minacciano di andarsene. Sempre su Facebook la consigliera comunale di Potere al Popolo Aurora Trotta posta un comunicato sulla pagina del suo partito in solidarietà con l’espulso. Lamberti nuovo candidato sindaco con Potere al Popolo e Cinque Stelle? Per ora nessuno spoiler: “Una costa è certa, starò contro Salvetti, con chi andrò è presto per dirlo”, chiude la telefonata l’ex Pd che su facebook sotto al post pubblicato questo pomeriggio pubblica una frase di Voltaire: “Non sono d’accordo su quello che dici, ma darei la vita perché tu lo possa dire”.

L’immagine sotto al post di Pasquale Lamberti

News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.