FONDI – La continua attività di monitoraggio dei fenomeni violenti commessi nei luoghi della movida e dei locali pubblici della Provincia ha consentito al Questore di Latina, dopo l’attenta valutazione degli atti di indagine da parte degli specialisti della Divisione Anticrimine, di dare tempestiva applicazione alle nuove forme di DASPO introdotte dall’ultimo “Decreto Sicurezza” riguardanti il mondo della movida e dei locali pubblici.

È così che il Questore Michele Spina ha potuto emettere un DASPO Urbano per un anno nei confronti di un diciannovenne di Fondi, resosi responsabili di aver perseguitato ed infine picchiato il fidanzato della sua ex ragazza.

I fatti hanno avuto origine dal mese di novembre 2021, quando il giovane ha iniziato a minacciare l’attuale fidanzato della sua ex ogni qualvolta lo incontrava per le vie di Fondi, intimandogli di porre fine alla sua attuale relazione sentimentale.

Alla fine dello scorso mese di agosto si è arrivati al culmine: all’interno di un bar, il 19enne ha aggredito il malcapitato con un pugno al volto tanto da provocargli lesioni giudicate guaribili in 20 giorni di prognosi.

E proprio per arginare i sempre più frequenti casi di violenza commessi nei luoghi di ritrovo di giovani, vengono azionati tutti gli strumenti già utilizzati contro gli ultrà in ambito sportivo, come appunto quello di impedire a giovani che si rendono autori di violenze in zone con numerosi locali pubblici e ad alta frequentazione, di stazionare nelle vicinanze dei locali pubblici per un periodo da sei mesi a tre anni, in analogia appunto per i soggetti colpiti dal DASPO sportivo.

Tornando ai fatti di Fondi, il giovane violento è stato denunciato in stato di libertà dal Commissariato di Polizia di Fondi alla competente Autorità Giudiziaria, per il reato di minacce, lesioni e atti persecutori.

Per il 19enne scatta così il divieto, per il periodo imposto, di frequentare locali pubblici o aperti al pubblico destinati alla somministrazione di alimenti e/o bevande quali pub, taverne, bar e ristoranti nonché locali di pubblico intrattenimento quali discoteche, locali notturni, locali da ballo, ed affini ricadenti nell’area della marina del Comune di Fondi. In caso di violazione, il giovane andrà incontro alla reclusione da 6 mesi a 2 anni e la multa da 8.000 a 20.000 euro.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.