Primo consiglio regionale, come promesso Susanna Ceccardi si dimette

L'ex candidata alla presidenza preferisce rimanere in europarlamento

1750
Foto Fanpage

FIRENZE – Iniziata la prima seduta dell’undicesima legislatura del Consiglio regionale della Toscana. I lavori sono temporaneamente presieduti dal consigliere più anziano d’età, Luciana Bartolini della Lega, coadiuvata dai consiglieri anagraficamente più giovani, Elena Meini, compagna di partito e Alessandra Nardini (Pd) che in questa prima fase svolgono la funzione di segretari

Il primo atto del consiglio appena insediato è stata la presa in carico delle dimissioni della candidata alla presidenza per il centrodestra Susanna Ceccardi. L’incarico da europarlamentare della Ceccardi è infatti incompatibile con la carica di consigliera regionale. Trenta voti a favore su trenta, è stato dunque sancito l’ingresso tra i consiglieri di Alessandro Capecchi in quota Fratelli d’Italia, eletto nel collegio di Pistoia (dove FdI ha sfiorato il 18%) ed eletto con 5.963 preferenze.

Susanna Ceccardi aveva preannunciato che, in caso di mancata vittoria, avrebbe rinunciato al seggio da consigliera regionale per rimanere in carica a Bruxelles e così è stato. Analogo comportamento a quello della collega Borgonzoni che, dopo la sconfitta in Emilia-Romagna, si era dimessa per restare a Roma come parlamentare.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.