Protestano i bagnanti al moletto di San Jacopo “non possiamo fare il bagno a largo a causa del canale per le barche”

Il gruppo storico dei bagnanti litiga con il bagnino dei Pancaldi

681

LIVORNO – Le boe di delimitazione per l’uscita delle barche dai bagni Pancaldi occupano troppo spazio e impediscono il bagno in sicurezza ai frequentatori del moletto di San Jacopo sul retro della Baracchina Bianca. “Non possiamo fare il bagno e nuotare a largo senza evitare gli scogli, non è giusto”, denuncia un bagnante provocando la rabbia di un bagnino dei Pancaldi sul patino a lavoro per sistemare le boe. Scoppia subito la lite e il bagnino è preso a male parole dal folto gruppo dei bagnanti in protesta, sono circa le 13 di ieri quando accadono i fatti. Il moletto durante la stagione estiva è frequentatissimo a tutte le ore da bagnanti di tutte le età, anziani la mattina, giovani il pomeriggio, fino all’ora dell’aperitivo e sono molti anche i turisti tra i frequentatori. Il molo è stato oggetto quest’inverno anche di una ricostruzione a opera del Comune di Livorno per le parti crollate e adesso è pieno ogni giorno di bagnanti stesi a prendere il sole. Si tratta di bagnanti storici, residenti nel quartiere, soprattutto pensionati, abituati da anni a fare una bella nuotata anche a largo, nuotata che adesso gli viene impedita dal nuovo canale per le barche. È proprio da questo gruppo di bagnanti storici che è partita la veemente protesta contro il bagnino dei Pancaldi per il posizionamento delle boe che creerebbe un canale più largo degli anni passati, secondo i protestanti. La diatriba si è chiusa con lo scarico della competenza sul posizionamento delle boe da parte del bagnino dei Pancaldi sulla Capitaneria di Porto che è l’organo competente rispetto a queste operazioni. Al che i bagnanti hanno deciso che si rivolgeranno alla Capitaneria e agli organi competenti per denunciare il disagio.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.