Home Spettacoli&Eventi Cultura Quando Borgo Santa Maria si chiamava Gnif Gnaf perché gli stivali affondavano...

Quando Borgo Santa Maria si chiamava Gnif Gnaf perché gli stivali affondavano nel fango !

Da Gnif Gnaf a Borgo Santa Maria. Il cambio di denominazione avvenne il 26 aprile 1955 con delibera del consiglio comunale di Latina – sindaco Salvezza – che dopo una vivace discussione approvò al richiesta di molti abitanti della frazione di origine veneta, friulana ed emiliana e del combattivo consigliere Gardin. Quando il sindaco pose ai voti la proposta ecco il risultato: presenti 31, favorevoli 26. Tra i contrari Bassoli, Gambetta e D’Erme convinti della validità della denominazione Gnif Gnaf.

Fino agli anni cinquanta il centro del borgo era chiamato Gnif Gnaf, parola tratta dal rumore degli stivali nel fango quando il territorio dell’Agro pontino era occupato da vaste paludi. Con la costruzione della Chiesa di Santa Maria, poi Santa Maria della Letizia, ebbe l’attuale nome; l’appellativo di “borgo” fu mutuato dai centri limitrofi (Borgo Piave, Borgo Bainsizza, Borgo Grappa, Borgo Montello che richiamavano le battaglie della prima guerra mondiale).

Borgo Santa Maria è un centro cresciuto notevolmente negli ultimi anni grazie a nuove invitanti costruzioni che hanno aumentato il numero di residenti. La borgata è molto viva, con iniziative di carattere sportivo e sociale, supermercati, centri benessere. Un’oasi di pace e tranquillità alle porte di Latina, a due passi dal mare. La qualità della vita è sicuramente alta in questa “piccola Svizzera” dove fiori e giardini non mancano, un rigoglioso centro agricolo e commerciale tra il capoluogo pontino e Nettuno. Nel lontano 1960 è nata anche una cooperativa vinicola che produce prodotti di qualità a prezzi convenienti.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.