A partire dal prossimo 1° marzo i lavoratori addetti ai servizi presso le strutture ospedaliere della ASL di Latina, figure come ausiliari e portantini, si vedranno riconoscere dall’azienda appaltatrice un’ora e mezza di prestazione lavorativa in più a settimana. E’ stato migliorato, di fatto, il precedente accordo sindacale del novembre 2016.

Lo annuncia il Segretario Generale del Sindacato CLAS, Davide Favero, che afferma:

“Possiamo ritenerci soddisfatti per il raggiungimento di questa intesa. Dopo una lunga ed estenuante trattativa di secondo livello, durata più di un anno e in piena crisi pandemica, siamo riusciti a salvaguardare e migliorare le condizioni salariali dei lavoratori oltre a ottenere un riconoscimento economico una tantum in busta paga. Vigileremo sulla corretta applicazione dell’accordo sindacale e sul mantenimento degli impegni assunti dall’azienda, in difesa delle maestranze che ci onoriamo di rappresentare. Continueremo a lavorare affinché le condizioni dell’appalto Asl consentano un ulteriore evoluzione migliorativa anche dei traguardi fino ad oggi raggiunti in favore dei lavoratori”


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.