ROCCAGORGA – «Il passo è davvero breve per Sante Tullio: da accusato di mala gestione sull’azienda Vola, da parte dell’attuale segretario del Pd, ad aspirante sindaco fino all’avvocato di chi puntava l’indice in passato contro l’amministrazione Amici.

Purtroppo il capogruppo del Pd ed ex novello di Forza Italia dovrebbe essere più attento nel commentare le questioni altrui, invece di mettere fine alla notte dei lunghi coltelli partita all’indomani della sua sconfitta elettorale, da cui è in atto lo scontro generazionale. Per chiarezza non sono stato espulso dalla Lega, che rappresenta il vero cambiamento rispetto ai capi saldi traditi dalla sinistra.

Basti dare uno sguardo alle periferie dei piccoli, medi e grandi centri urbani, ormai rivolti altrove rispetto al voto di decenni fa. Insomma, mi sono accorto del tradimento della sinistra ormai da tempo, Tullio ancora no e forse dovrebbe aprire gli occhi.

La sua sconfitta elettorale è abbastanza lampante, una sconfitta non soltanto sua ma di un’intera stagione politica. Per il resto noi siamo concentrati ogni giorno a risolvere i problemi dei cittadini tra le mille difficoltà, le lezioni politiche, di cui la gente non ne vuole sapere, le lasciamo ad altri».

Così l’assessore del Comune di Roccagorga, Andrea Orsini.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.