Nuova vita per la villa del Morrone, confiscata dal Tribunale e ceduta anni fa al Comune di San Felice Circeo. Nei giorni scorsi, l’amministrazione comunale ha approvato il progetto definitivo di riqualificazione dell’immobile attraverso la creazione di un archivio storico, tenuto conto anche della posizione strategica dell’edificio, e di sistemazione delle infrastrutture viarie, che consentano così di dar vita a un vero e proprio percorso che colleghi Grotta Guattari e la Villa dei Quattro Venti. L’immobile confiscato, infatti, sorge quasi a metà strada tra i due importanti siti archeologici di San Felice. Una posizione ottimale, insomma.

Una grande opportunità per riqualificare questa struttura arriva dai fondi del PNRR e l’amministrazione comunale ha deciso di non farsi scappare quest’occasione. Qualora venissero accordati i contributi richiesti, la disponibilità finanziaria consentirebbe di realizzare il progetto ideato per restituire alla collettività, mediante uso sociale, un bene confiscato.

L’intervento proposto prevede la realizzazione al piano seminterrato e al primo piano di aree specifiche per l’accoglienza. Al piano terra, invece, sono previste aree specifiche per l’accoglienza di utenti con disabilità. Tra gli obiettivi da raggiungere, inoltre, vi è proprio l’abbattimento delle barriere architettoniche, così da realizzare uno spazio pubblico davvero fruibile. Infine, la volontà di reperire un’area da adibire a spazio museale con archivio storico, dotato di sale specifiche per esperienze multimediali e una sala convegni polivalente.

Il costo complessivo dell’opera è stato stimato in poco meno di due milioni di euro.

«Si tratta di un progetto ambizioso e valido – dichiara il sindaco di San Felice Circeo, Giuseppe Schiboni – attraverso il quale vorremmo restaurare e restituire alla collettività il bene confiscato di via del Morrone. Parliamo di un edificio di pregio, che sorge tra due importanti siti archeologici del nostro paese: Villa dei Quattro Venti e Grotta Guattari. Credo che la realizzazione di nuovi servizi possa contribuire a rendere più fruibili questi spazi, aiutando al contempo a rafforzare i flussi turistici durante la cosiddetta “bassa stagione”».

News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.