Secondo successo consecutivo per la Virtus Basket Aprilia violato il campo del Basket Roma per 51 a 48.

0

Secondo successo consecutivo per la Virtus Basket Aprilia, guidata dal tecnico Rubinetti, in serie B femminile pool promozione per la serie A2. Le pontine hanno violato il campo del Basket Roma per 51 a 48.
Coach Lorenzo Rubinetti, come giudichi il percorso intrapreso dal settore pallacanestro femminile della Virtus?
“Vorrei come prima cosa ricordare, per chi eventualmente non lo sapesse, che quando venni chiamato dalla Virtus Basket Aprilia per allenare il settore femminile c’era, e c’è tuttora, la volontà di VBA di ricostruire il suddetto settore. Quando ci vedemmo le prime volte ad inizio dell’agosto 2019, capii che si doveva ridare linfa ad un settore giovanile con le atlete rimaste, recuperare quelle che si erano allontanate e iniziare a fare reclutamento sul territorio. Anche per quanto riguarda la prima squadra, ad agosto erano poche le atlete su cui si poteva far affidamento, si contavano sulle dita del palmo di una mano: bisognava perciò recuperare credibilità, prima di tutto, per convincere le atlete a venire a giocare da noi, sia per il settore giovanile sia per la prima squadra senior che l’anno prima si era salvata dalla retrocessione rimanendo nel campionato di serie B. Iniziammo un lavoro grazie alla Società e a Gabriele Bacile, che da anni è impegnato a valorizzare il basket ad Aprilia, per recuperare atlete, iniziare un reclutamento sul territorio, e per spiegare a tutte quelli che erano e sono i nostri programmi per il prossimo futuro mettendoci la faccia. Bisogna ricordare e ringraziare anche la tenacia e l’aiuto che il nostro amico Pierpaolo D’Alessio ci ha dato come allenatore in questa prima difficile parte del percorso.”
Il presente sono i play off dove si incontrano 6 squadre con partite di andata e ritorno, poi c’è un lavoro nel prossimo futuro per continuare a costruire. In che direzione?
“Due obiettivi, che però sono legati indissolubilmente l’uno all’altro, cioè non ci può essere l’uno senza l’altro. Il vero obiettivo per la squadra senior sarà diventare squadra che torna ogni anno ai play off. Noi dobbiamo far parte di quel gruppo che li gioca stabilmente. La prima squadra deve essere da traino, una meta da raggiungere per il settore giovanile. Sarà diffìcile ma il vero traguardo è quello.L’altro obiettivo è quello di costruire nel tempo un settore giovanile che, fra qualche anno, inserisca gradualmente le atlete che se lo meritano e che siano orgogliose di far parte della nostra comunità.”


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.





Articolo precedenteConcorso Asl annullato, la rabbia degli idonei: «Su di noi una bufera mediatica, abbiamo sacrificato tempo e affetti per lo studio. Ricorreremo in tutte le sedi»
Paolo Iannuccelli
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.