Il lotto sospeso dall’Aifa è quello relativo ai due casi di decessi avvenuti in Sicilia, dopo la somministrazione del composto. Una decina di persone iscritte nel registro degli indagati dai pm: tutta la catena di distribuzione, fino al personale sanitario dell’ospedale militare che si è occupato dell’inoculazione. L’accusa è di omicidio colposo. IL Nas sta ritirando ovunque le dosi “sospette”

A Latina erano arrivate 2400 del medesimo lotto il 9 febbraio e tutti sono stati vaccinati con quelle dosi, ma non è accaduto nulla, ci precisa il dr Loreto Bevilacqua, responsabile Asl per le vaccinazioni. Nessuno ha avuto sintomi particolari, reazioni complicate.

Una notizia positiva, per fortuna, dopo quelle negative giunte dall’Austria dalla Danimarca e dalla Sicilia. Ora le autopsie dovranno chiarire le cause di questi decessi. Ma intanto cresce la preoccupazione nei confronti di questo vaccino, targato Astrazeneca mentre la somministrazione degli altri marchi prosegue in tutta Italia. A Latina sono state vaccinate  fino a ieri 40 mila persone.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.