Storia : La Battaglia di Cisterna

86

La battaglia di Cisterna ebbe luogo durante seconda guerra mondiale, dal 30 gennaio al 2 febbraio 1944, vicino a Cisterna, in Italia, come parte della battaglia di Anzio, parte della campagna d’Italia.La battaglia fu una chiara vittoria tedesca che ebbe ripercussioni anche sull’impiego dei ranger dell’esercito americano che andarono oltre gli immediati risultati tattici e strategici della battaglia.

Durante questa battaglia, il ,e 4° battaglione Ranger dell’esercito americano , l’83°battaglione di mortai chimici e il 509° battaglione di fanteria paracadutisti, che era stato raggruppato come 6615°Ranger Force (provvisorio) comandato dal comandante William O Darby, furono assegnato a sostenere la ripresa di un attacco da parte della 3a divisione di fanteria del maggiore  Lucian Truscott, che in precedenza non era riuscita a prendere Cisterna dal 25 al 27 gennaio.L’attacco della 3a Divisione faceva parte di una vasta offensiva del VI corpo americano del Maggiore Generale John Lucas per evadere dalla testa di ponte di Anzio prima che i rinforzi tedeschi potessero arrivare e concentrarsi per un contrattacco.

Il 22 gennaio 1944 gli Alleati lanciarono l’Operazione Shingle, lo sbarco anfibio delle divisione statunitense e britannica del Vi corpo americano nella zona di Anzio e Nettuno. Questo era stato progettato per scardinare le formidabili difese tedesche della linea Gustav a circa 60 miglia (97 km) a sud-est che erano state attaccate da sud dagli altri tre corpi (uno britannico, uno francese e uno statunitense) degli Stati Uniti di Mark Clark. La quinta armata degli Stati Uniti dal 16 gennaio nella prima battaglia di Montecassino. Dopo gli sbarchi, che erano stati praticamente incontrastati, John P. Lucas, il comandante del VI Corpo, aveva scelto una cauta strategia di consolidamento della testa di ponte e di rafforzamento della sua forza militare, che dava anche tempo ai tedeschi di rafforzare le loro posizioni difensive. Entro il 29 gennaio c’erano 69.000 uomini sulla testa di ponte, ma anche i tedeschi avevano avuto il tempo di reagire e spostare 71.500 soldati per affrontarli.

Il 31 gennaio Lucas ha lanciato un attacco su due fronti. L’attacco principale, da parte della 1ª Divisione di fanteria britannica, consisteva nell’avanzare a nord-est lungo la Via Anziate verso Campoleone e i Colli Albani. In un attacco simultaneo secondario, una forza di ranger doveva infiltrarsi a Cisterna e liberare la strada Conca – Cisterna durante la notte in preparazione di un attacco mattutino da parte del 15° Reggimento di Fanteria sulla città e supportando gli attacchi del 504° Reggimento di fanteria Paracadutisti alla loro destra e del 7° Reggimento di fanteria alla loro sinistra. La 7a fanteria doveva tagliare la Route 7, la principale linea di rifornimento per la Decima armata tedesca sulla Linea Gustav, a Cassino.

Tuttavia, il piano si basava su un’interpretazione errata dei servizi di ricognizione, che avevano concluso che la linea principale della resistenza tedesca era dietro Cisterna.In effetti, la Wehrmacht aveva designato Cisterna come area di riunione per le sue divisioni di riserva e aveva iniziato a spostare unità nell’area.Sebbene un coscritto polacco dell’esercito tedesco avesse disertato verso le linee statunitensi immediatamente prima dell’attacco, avvertendo dell’intensificazione, il messaggio non fu trasmesso tempestivamente e l’attacco procedette come previsto.I Rangers, che si aspettavano di incontrare una linea di avamposti scarsamente controllati, avanzarono inconsapevolmente verso una grande forza nemica.

Contrariamente alla loro funzione designata come forza d’assalto d’élite, i Rangers erano stati coinvolti in gran parte dei combattimenti in prima linea attorno alla testa di sbarco di Anzio.Le vittime dei ranger significavano che molti sostituti erano reclute a cui mancava l’esperienza e la qualità dell’addestramento dei membri originali.La crescente presenza di truppe verdi in una forza altrimenti qualificata ha degradato la sua capacità di condurre con successo operazioni di infiltrazione e notturne.

Successivamente l’intelligence rivelò che gli sforzi americani avevano ostacolato il previsto contrattacco tedesco contro le forze alleate ad Anzio.

William O Darby aveva comandato l’American Ranger Force durante la battaglia.Quando il 18 febbraio il 179° reggimento di fanteria della 45a divisione di fanteria fu quasi invaso durante il grande tentativo tedesco di eliminare la testa di ponte, Darby fu inviato a prendere il comando e mantenere il terreno. Darby in seguito fu assistente comandante della 10a divisione da montagna. Fu ucciso in azione il 30 aprile 1945 e fu l’unico ufficiale statunitense onorato con una promozione postuma a generale durante la seconda guerra mondiale.

Un resoconto romanzato della battaglia è stato rappresentato nel film Anzio (1968) e alla fine del film Darby’s rangers (1958).

 

Alessandra Trotta

(Giornalista e scrittrice)

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedentePrendi e Scopri : Inaugurati i nuovi punti lettura di Cisterna, 40 libri gioco e albi illustrati per ogni sede
Articolo successivoSermoneta si riconferma Bandiera Arancione del Touring Club Italiano