LATINA – “In sei lunghi anni di teatri e biblioteche qualunque amministrazione che avesse voluto ne avrebbe potuto costruire di nuovi. E’ un tempo incalcolabile anche per la burocrazia più incatenata. Ed è la dimostrazione più lampante che il “Sistema Coletta” non funziona , quando non è dannoso“.

A dichiararlo, in una nota, Andrea Chiarato e Patrizia Fanti, già Consiglieri Comunali di Fratelli d’Italia.

E’ certamente un danno economico e culturale la chiusura del teatro , la cittadinanza è privata di un bene di alto profilo e trasversale messo a servizio dell’intera comunità provinciale.
Faremo in modo che i contrasti tra le varie competenze che agiscono su teatro e biblioteca si trasformino in sinergie invece di essere di ostacolo tra loro, come invece ha determinato ancora una volta il “Sistema Coletta”.

Organizzeremo un tavolo permanente con conferenze di servizi per avere piena contezza delle due situazioni, di quelli che sono i motivi di stasi e troveremo le leve che muovono da quelle condizioni di immobilità.

Soprattutto non saremo interessati ad indicare i colpevoli, come piaceva fare al nostro ex sindaco, che di volta in volta per giustificare la propria incapacità di risolvere gli incagli amministrativi, ha chiamato in causa i dipendenti comunali, i vigili del fuoco, i dirigenti e le dirigenti incaricati, creando il clima avverso che è stato prodromico dell’immobilità caratteristica delle amministrazioni Coletta, sia la prima che la seconda.

La modalità con cui intendiamo rapportarci con le amministrazioni locali e con tutti gli enti di controllo sarà questa: rispettare delle norme, agevolare le sinergie comuni, eliminare o smussare i contrasti tra enti competenti” chiosano Chiarato e Fanti.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedente«Se avessi una pistola ti sparerei in bocca»: 23enne allontanato dalla madre per continui maltrattamenti
Articolo successivoSabaudia. Avviso Beni Comuni, Mellano contro le scelte del nuovo governo cittadino: “Non c’è trasparenza amministrativa”
Laurea triennale in "Scienze della comunicazione e dell'informazione" presso Università degli Studi Roma TRE. Laurea Specialistica in "Media, Comunicazione digitale e Giornalismo" presso Università La Sapienza di Roma. Aspirante giornalista e addetto stampa presso vari enti locali, scrivo di cronaca, politica, società e sport.