Frosinone- Tentato omicidio: la Polizia di Stato esegue fermo di indiziato di delitto nei confronti di un Gambiano.

In seguito a segnalazioni giunte sulla linea di emergenza 113, le Volanti sono intervenute prontamente sul posto, coadiuvate da personale Polfer; necessario anche l’intervento della Scientifica. La vittima è un 27enne senegalese. Trasportato presso il locale nosocomio, è  stato successivamente trasferito presso l’Umberto I di Roma. Ne avrà per almeno 60 giorni.

Nel pomeriggio di ieri, l’operatore della sala operativa della Questura ha diramato la nota relativa ad un’aggressione in atto sul cavalcavia situato nei pressi della stazione ferroviaria. Gli agenti delle Volanti con l’ausilio del personale Polfer, giunti sul posto ed individuato il luogo dove giaceva il ferito,  hanno immediatamente allertato il 118.

Per i rilievi si rendeva necessario l’intervento della Scientifica.

Le  indagini scattate nell’immediatezza hanno permesso di ricostruire quanto accaduto: il Gambiano ha seguito il cittadino senegalese, lo ha brutalmente aggredito e poi lanciato nel vuoto dal sovrappasso, per oltre 7 metri.

I riscontri tecnici, grazie anche alla visione di fotogrammi di una telecamera di sorveglianza che ha ripreso tutta la scena, hanno permesso di individuare l’aggressore, riconosciuto anche dagli agenti perché già in passato era stato controllato in più occasioni nei pressi dello scalo ferroviario. Da subito sono partite le ricerche dell’autore dell’insano gesto e sono terminate solo quando il giovane, sentendosi braccato dalla Polizia, ha deciso di contattare il suo datore di lavoro per chiedere aiuto e questo ha immediatamente contattato la Questura, dove lo ha accompagnato. Sottoposto a fermo è stato condotto presso il carcere di Frosinone.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.