VELLETRI – L’uomo, un un 40enne di nazionalità romena, è stato ritrovato ieri privo di vita all’interno della sua abitazione da una vicina. E’ stata la donna, sentendo forti rumori di una smerigliatrice – piccolo frullino a batteria – ad introdursi a casa sua, trovandolo senza vita con un profondo squarcio alla gola.

Il suo corpo è stato rinvenuto intorno alle 13:30 in via Fonte del Peschio, tra via Morice e via del Cigliolo, alle pendici del Monte Artemisio. Di professione operaio, il 40enne viveva solo al secondo piano di una casa abitata al primo piano dal fratello e dalla sua famiglia.

La vittima, con problemi psichici, era inoltre in cura presso un centro di igiene mentale.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di Velletri e la squadra scientifica di zona: l’ipotesi più probabile, al momento, sarebbe quella del suicidio, anche se gli investigatori non escludono anche altre piste.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteArte, cinema e storia di Pasolini. Il 3 dicembre passeggiata nel IV Municipio
Articolo successivoTravolta e uccisa da un camion a Gaeta: il cordoglio della Asl per la scomparsa dell’ex Primario del reparto oculistica del Dono Svizzero di Formia Annargenide Astuto
Laurea triennale in "Scienze della comunicazione e dell'informazione" presso Università degli Studi Roma TRE. Laurea Specialistica in "Media, Comunicazione digitale e Giornalismo" presso Università La Sapienza di Roma. Aspirante giornalista e addetto stampa presso vari enti locali, scrivo di cronaca, politica, società e sport.