Venerdì 31 si apre la Sagra dello zucchino a Montenero

78

Il countdown per la prima edizione del Montenero Summer Village è cominciato.

Musica, intrattenimento, convegnistica, food, mostre e fiere delle eccellenze ortofrutticole dal 31 maggio fino all’8 settembre per l’evento organizzato dal Comitato Borgo Montenero 90 e dallagenzia YouMarketing, col patrocinio del Comune di San Felice Circeo, col sostegno del main sponsor Banca di Credito Cooperativo dell’Agro Pontino, sotto la direzione artistica di YouEventLive per quanto riguarda gli spettacoli musicali. La lunga estate comincia con la prima edizione della Sagra dello zucchino (dal 31 maggio a domenica 2 giugno), prodotto tipico della zona del triangolo compreso tra Sabaudia, Terracina e San Felice Circeo, territorio dove ricade Borgo Montenero.

Così, nell’area La Torre si svolgerà dal 31 maggio a domenica 2 giugno la prima edizione della Sagra dello Zucchino, un evento che prevede un’ampia area espositiva di eccellenze dell’ortofrutta e dei sistemi tecnologici atti alle coltivazioni, uno spazio dedicato alla convegnistica e un’area intrattenimento.

IL PROGRAMMA

Venerdì 31 maggio il taglio del nastro avverrà alle 17 alla presenza delle autorità, mentre sabato 1 e domenica 2 giugno l’area sarà aperta dalle 10 alle 24. Ma non è l’unico appuntamento di quella giornata.

Infatti, il comitato organizzatore sarà felice di avere tutti come ospiti anche alle ore 21 quando verrà accesa la Torre civica per iniziare le celebrazioni dei 90 anni del Borgo strappato alle Paludi Pontine e oggi trasformato in un centro agricolo d’eccellenza. La serata inaugurale alle 21.30 vedrà salire sul palco della musica la band ‘Mercanti e servi’, la tribute band dei Nomadi.

Sabato 1° giugno la fiera agricola aprirà alle 10, poi alle ore 17 nell’area convegni si terrà l’incontro dal titolo ‘La dieta mediterranea e la salute sessuale e riproduttiva’, dove saranno presenti relatori come il dottor Rocco Rago, direttore del dipartimento malattie di genere genitorialità bambino e adolescente dell’Asl Roma, il dottor Alessandro Dal Lago, dirigente UOC Fisiopatologia della riproduzione e Andrologia centro di riproduzione dell’ospedale Sandro Pertini di Roma, più agronomi e coltivatori per abbracciare il tema alimentazione e salute, da sempre strettamente correlati.

Infatti, occorre aumentare le ore di educazione alimentare nelle scuole, anche con campagne mirate di promozione di frutta e verdura made in Italy, per contrastare l’obesità, conseguenza del preoccupante calo dei consumi che negli ultimi cinque anni ha visto sparire dalle tavole delle famiglie italiane quasi 40 chilogrammi di prodotti ortofrutticoli. Se nel 2019 le famiglie italiane avevano acquistato 240 chili di prodotti ortofrutticoli, nel 2023 si sono ridotti a 203 chili, con un taglio che ha penalizzato soprattutto la frutta, passata da 128 chili a 107 chili, mentre le verdure sono scese da 112 a 96 chili. Un fenomeno preoccupante che impatta sulla salute tanto degli adulti quanto delle giovani generazioni, con i consumi che sono crollati sotto la soglia dei 400 grammi al giorno a testa raccomandati dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per una dieta sana. In Italia meno della metà dei bambini italiani (45%) consuma frutta tutti i giorni mentre la percentuale scende al 31% nel caso della verdura.

Poi, via alla gara culinaria: infatti, il Comitato organizzatore ha predisposto la giuria per una gara culinaria che ha come tema -ovviamente!- le zucchine, intese come elemento principale del piatto preparato. Le portate verranno assaggiate e degustate dai giurati che le valuteranno col punteggio da 1 a 10. Il vincitore riceverà un attestato dell’Accademia della cucina mediterranea.

La giornata si chiude alle 21.30 con la musica dei Vivere Vasco, la tribute band che ripercorrerà la carriera musicale del Blasco di Zocca.

Domenica 2 giugno sempre dalle 10 si potrà visitare l’intera area espositiva, con focus sul mondo agricolo, in particolare sullo zucchino. A distanza di anni, è infatti tornato l’appuntamento che esalta una delle tipicità del posto, vale a dire lo zucchino dell’Agro Pontino, di colore verde scuro rispetto a quello tradizionale, disponibile tutto l’anno, dato il clima mite della zona. In questa prima edizione (venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno) non ci sarà soltanto una mostra di questo ortaggio, ma anche incontri con gli addetti ai lavori, convegni, seminari, gare culinarie e degustazioni che faranno apprezzare questa verdura appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee. Lo zucchino ha un forte potere rinfrescante, è ricco di calcio, fosforo, ferro oltre a vitamina B2 e C, nonché, in misura più contenuta la vitamina A. La consistente presenza di cellulosa fornisce proprietà lassative e un buon grado di digeribilità. Ricordiamo che oltre il 30% della produzione nazionale viene realizzata in due province, Ragusa e Latina.

Poi, il raduno riservato alle Vespe, simbolo dell’italianità nel mondo, grazie al conoinvolgimento di Circeo in Vespa, con oltre 300 esemplari in sfilata.

La serata del 2 giugno si chiuderà alle 21.30 con la musica: salirà sul palco la band Club Mario, che suonerà i più grandi successi di Ligabue.

L’ingresso all’evento è libero.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.