Zazzari: dopo l’argento a Tokyo viene derubato a Firenze dei ricordi della sua olimpiade

Disperato si affida alla rete per ritrovare quanto perduto

121

FIRENZE – Lorenzo Zazzari, campione Olimpico, il 3 agosto è arrivato a Firenze da Tokyo ed è stato derubato.

Star del nuoto ha ottenuto il secondo posto alle Olimpiadi di Tokyo, per lo stile libero nella staffetta 4×100, ottenendo uno storico argento e dando un contributo determinante alla medaglia del team azzurro. Ma purtroppo il suo ritorno in Italia è stato tutt’altro che felice, contornato di tristezza e rabbia per un furto che lo ha visto coinvolto, un furto che tocca i sentimenti più che il valore economico.  Lorenzo, difatti, una volta tornato, è corso alla piscina di Bellariva, a Firenze, per salutare i compagni. Nel frattempo, in auto, ha lasciato un borsone con dentro dei ricordi di Tokyo, con souvenir per la famiglia, GoPro e tablet pieni di foto. Il borsone è stato derubato, qualcuno ha sfondato il finestrino posteriore dell’auto e ha portato via quanto contenuto all’interno.

Zazzari ha raccontato tutta la vicenda su Instagram e su Facebook, dicendosi distrutto e disposto a pagare un riscatto. Per fortuna almeno la medaglia si è salvata poiché il nuotatore la portava al collo.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteCuriosità su Dante Alighieri
Articolo successivoIl PLE sostiene Annalisa Muzio candidata sindaco di Latina
Mi chiamo Margherita Zoltowska sono nata a Londra nel 1998, vivo a Livorno e studio Psicologia a Firenze. Il mondo del cinema mi appassiona da sempre, ma amo anche scrivere. Ho deciso di unire le due passioni e collaborare con News-24.it