Addio a Roberto Cappalli, poliedrico ingegnere

Roberto aveva progettato la Coin di piazza Attias

123

LIVORNO – Se n’è andato a 78 anni Roberto Cappalli, ingegnere livornese che con i suoi progetti ha lasciato un segno importante in città, dalla Coin dell’Attias con il relativo parcheggio sotterraneo, fino alla ristrutturazione degli hotel Atlantic e Continental di Tirrenia. Nei tantissimi anni di libera professione si è occupato di molte altre opere , fin dal 1974, quando s’iscrisse all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Livorno. Sposato dal 1975 con Francesca Peruzzu, lascia due figlie e una nipote, Emma. Socio Lions fin dal 1992 di cui è stato presidente era anche iscritto al CAI (Club alpino italiano).

Consigliere dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Livorno per tre consiliature oltre che presidente del Sindacato Ingegneri liberi professionisti per molti anni.

Roberto è stato un collega ma soprattutto un amico -ci dice il tesoriere dell’Ordine di Livorno Alessandro Pacciardi- voglio ricordare il senso di appartenenza che lo contraddistingueva, ci considerava una grande famiglia. Il mondo ordinistico voleva preservarlo e “accudirlo”. Voglio ricordare che solo pochi mesi fa fece un lascito alla biblioteca dell’Ordine per lasciare ai futuri colleghi parte dei manuali che avevano accompagnato la sua brillante carriera, fu un gesto commovente”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.